Ultime News

Urbino Plays Jazz 2021

Urbino Plays Jazz 2021

15 giugno 2021

Il 19 giugno partirà la VII edizione del festival “Urbino Plays Jazz”, organizzato come sempre grazie al contributo e al sostegno della Città di Urbino, con la direzione artistica dell’Associazione Urbino Jazz Club.

La manifestazione presenterà anche quest’anno un programma di altissima qualità artistica, con un mix di nu soul, fusion, hip hop, world music, jazz e noir.

Il 19 giugno il festival verrà inaugurato dal concerto di Davide Shorty, Serena Brancale e Ainè, per la seconda edizione di “Italian Soul Summit”. I tre artisti saranno accompagnati da Davide Savarese alla batteria, Emanuele Triglia al basso, Gianluca Masetti alle tastiere e Francesco Fratini alla tromba. Aprirà il concerto l’artista LUZEE accompagnato da Giulio Campaniello.

Domenica 20 giugno sarà la volta della Carmine Ioanna Music Company, che si esibirà in piazza Umberto I a Sant’Angelo in Vado (PU). Ioanna, impegnato ormai da anni con il Cirque du Soleil, ritornerà sul palco con il pianista francese Eric Capone, il bassista e contrabbassista Giovanni Montesano, il batterista Gianpiero Franco e il clarinettista e sassofonista Francesco Bearzatti.

Dal 7 agosto tornerà inoltre la classica “tre giorni” del festival, che quest’anno avrà un padrino d’eccezione, Raphael Gualazzi, originario di Urbino, che si esibirà in trio con Gianluca Nanni alla batteria e Roberto Bartoli al contrabbasso. Raphael Gualazzi sarà inoltre nominato Presidente Onorario dell’Associazione Urbino Jazz Club, che ha fondato il festival Urbino Plays Jazz e l’omonimo jazz club.

L’8 agosto si esibiranno in duo il sassofonista tenore Stefano Bedetti e il pianista Fabrizio Puglisi, che renderanno omaggio ai grandi interpreti della storia del jazz, partendo dalle origini del bebop fino ad arrivare all’epoca più moderna, da Charlie Parker a John Coltrane, da Miles Davis a Joe Henderson e Thelonious Monk, da Cole Porter ad Antonio Carlos Jobim. Durante la giornata si terrà anche una jam session in collaborazione con il Rimini Jazz Club presso il cortile esterno dell’Urbino Jazz Club (Palazzo Bonaventura Odasi).

Concluderà il festival il 9 agosto una delle musiciste italiane più stimate al mondo, Rita Marcotulli, che si esibirà in piano solo in un evento inserito nell’ambito del programma di “Terre Sonore”, organizzato in collaborazione con il Fano Jazz Network. L’artista romana racconterà con sue composizioni originali un viaggio immaginario, ispirato dalla vita di tutti i giorni, dalla natura, dalle esperienze e dalle diverse musiche del mondo. Renderà inoltre omaggio anche al mondo del cinema e a cantautori italiani come Domenico Modugno e Pino Daniele.

Il 20 agosto è previsto inoltre un ultimissimo appuntamento, che consisterà in un incontro dal titolo “Note Noir”, nato dalla collaborazione fra l’Università di Urbino Carlo Bo, l’Associazione Urbinoir e l’Urbino Jazz Club, una serie di interviste ad autori di libri di genere “noir”, che si concluderà con la premiazione del concorso “Haiku Noir 2020”. Fra gli autori sarà presente anche Franco Bergoglio, che ha scritto il libro Sassofoni e pistole. Storia delle relazioni pericolose tra jazz e romanzo poliziesco. L’incontro si terrà nel cortile interno della Casa della Poesia, in via Valerio, e le interviste saranno intervallate da momenti musicali organizzati dall’Associazione Culturale Urbino Jazz Club.

Le prevendite dei biglietti saranno disponibili sulla piattaforma liveticket.it.

INFO

www.urbinojazzclub.com

 

Abbonati a Jazzit a soli 29 euro cliccando qui!