Ultime News

Tour Italia 2022 del batterista Alessandro Campobasso

Tour Italia 2022 del batterista Alessandro Campobasso
Photo Credit To Sergio Rapagnà

15 luglio 2022

Si è da poco concluso il tour di presentazione dell’album “The Imaginary Roads”, secondo progetto da leader del batterista e compositore Alessandro Campobasso e del suo quintetto (composto da Alessandro Campobasso alla batteria, Luigi Di Nunzio al sax alto, Pasquale Calò al sax tenore, Eugenio Macchia al piano e Giulio Scianatico al contrabbasso), edito dalla GleAM Records, disponibile in CD e digital download/streaming e distribuito da IRD International e Believe Digital.

Il tour è stato inserito nella Programmazione Tour Italia 2022 realizzata con il sostegno e la collaborazione di Puglia Sounds, del Teatro Pubblico Pugliese e della Regione Puglia.

In linea con l’idea di viaggio a cui il disco stesso si ispira, il tour ha previsto cinque date, partendo dalla Basilicata e arrivando attraverso il centro Italia (Campania e Lazio) a Torino, ospitando il quintetto in alcune delle location più interessanti per il jazz in Italia: il 2 luglio a Visioni Urbane, Rionero in Vulture (Potenza), il 3 luglio al Cafè street 45 di Napoli, il 5 luglio al Gregory’s Jazz Club di Roma, il 6 luglio al Cafè Des Arts di Torino e l’8 luglio al Comala di Torino.

Liberamente ispirato alle Città Invisibili di Italo Calvino, l’album “The Imaginary Roads” ha come obiettivo quello di evidenziare la potenza evocativa propria della musica jazz e rivela una forte urgenza espressiva del leader, nella cui ricerca musicale tradizione e contemporaneità confluiscono in una scrittura in cui si alternano spazi aperti e forme multitematiche.

Il respiro d’insieme del quartetto e il suo modo aperto di intendere il drive ritmico incarnano inoltre molto bene l’idea del viaggio, con i suoi incontri e le sue increspature.

Alessandro Campobasso ambisce così a trascinare l’ascoltatore in un viaggio musicale attraverso molteplici soluzioni estetiche, stilistiche e compositive, evocando le infinite “strade immaginarie” che la musica permette. In quest’ottica esiste una cornice ai brani, come nelle “città invisibili”, che incanala le percezioni e collega l’evoluzione.

Batterista e compositore, laureato in musica jazz al Conservatorio Niccolò Piccinni di Bari, Alessandro Campobasso inizia lo studio della batteria all’età di sedici anni presso la scuola di musica Il Pentagramma a Bari e perfeziona il suo drumming studiando in seguito con i batteristi americani Gregory Hutchinson e Ali Jackson.

Nella prima fase della sua carriera ha maturato numerose esperienze in svariati ambienti musicali con il Mister Wilson Quartet, tra cui l’apertura dei concerti di Quintorigo feat. Maria Pia De Vito (Alterfest 2010), Tuck & Patty (Capurso), Simona Bencini trio (Festival di Musica Andriese), il Music Italy Show (Bologna) e tanti altri ancora.

Con lo stesso quartetto realizza l’album autoprodotto “Ultimi Stadi Giovanili”, con il quale vince diversi concorsi.

Ha suonato come sideman nel disco prodotto dalla Four Records “Between Two Blondes” special guest Renato D’Aiello. Ha realizzato con il gruppo rock Dopolavoro Ferroviario le musiche per il cortometraggio La Rivoluzione Russa prodotto dall’Accademia del Cinema dei Ragazzi di Bari.

Ha accompagnato come batterista la Masterclass del bassista Massimo Moriconi durante il Bari Bass Day presso la Music Academy Bari.

Nel 2013 con l’Alessandro Campobasso Quartet vince il primo premio assoluto del Multiculturita Europe Contest tenutosi durante il Multiculturita Jazz Festival. Con lo stesso quartetto è finalista del Jimmy Woode European Award tenutosi durante il Tuscia in Jazz Festival, e, sempre nello stesso anno, apre il concerto di Peter Bernstein durante il Triggiano Summer Jazz Festival.

Nel 2014 registra il suo primo album da leader e compositore “Unconditioned”, pubblicato dalla Four Editions (2015) e distribuito in tutta Italia da Master Music.

A giugno 2022 pubblica il suo secondo album da leader e compositore “The Imaginary Roads” per la Gleam Records.

È attivo sulla scena jazz italiana, europea e internazionale, esibendosi abitualmente, con progetti stabili e non, in Italia, Spagna, Brasile, Danimarca e Olanda.

INFO

www.alessandrocampobasso.com

 

Abbonati a Jazzit a soli 29 euro cliccando qui!