Ultime News

Tones On The Stones 2021 – XV edizione

Tones On The Stones 2021 – XV edizione

 

Dal 22 luglio al 5 settembre alla Cava Roncino di Oira di Crevoladossola (VCO) XV edizione di Tones on the Stones, il festival di produzione contemporanea a carattere immersivo in Val d’Ossola, che da quest’anno si trasforma in una vera e propria stagione e dà vita a Tones Teatro Natura.

In questo nuovo scenario, infatti, Tones on the Stones si stabilisce definitivamente in una cava di Gneiss ai piedi delle Alpi, ex spazio industriale trasformato in un vero e proprio teatro stabile di pietra immerso nella natura, grazie a un intervento di progettazione architettonica a cura di Fuzz Atelier sviluppato seguendo i principi di modularità, trasparenza, flessibilità, all’insegna della sostenibilità e di un diverso rapporto con il paesaggio naturale.

Tones Teatro Natura non sarà soltanto un teatro ma un vero e proprio spazio/ecosistema dedicato alla ricerca artistica, all’innovazione, alla conoscenza e al benessere individuale e collettivo, con opere liriche multimediali e suoni naturali della foresta amazzonica, la voce degli alberi e le storie dei grandi boxeur, sintetizzatori di acqua e ceramica e controller ultratecnologici, percussioni rituali e pianoforti malinconici, progetti site specific, performance visionarie, artisti internazionali, workshop sull’educazione ambientale e pratiche partecipative in un territorio montano di rara bellezza, tra boschi, vigneti terrazzati e antichi borghi in pietra.

Quattro le sezioni previste in programma: Tones on the Stones, il cuore originario del festival, dedicato ai progetti multidisciplinari e ai grandi artisti internazionali, con due appuntamenti il 22 e il 24 luglio; Nextones, festival di sperimentazione elettronica e audiovisiva, dal 27 luglio al 1°agosto; Riverberi jazz, il 26 e 27 agosto, due giorni di performance sonore dedicate al jazz contemporaneo che sa contaminarsi tanto con la tradizione popolare quanto con l’elettronica; e infine, dal 3 al 5 settembre, Campobase, per esplorare la cultura della montagna.

RIVERBERI JAZZ

Il 26 agosto appuntamento con le contaminazioni musicali di Gianluca Petrella, tra i trombonisti più apprezzati nel mondo, e Pasquale Mirra, vibrafonista jazz e compositore di fama internazionale: un duo atipico che troverà l’equilibrio tra melodia, ritmo e armonia in “Corrispondence”, un concerto per trombone, elettronica, vibrafono e percussioni. Subito prima si esibirà una formazione verbanese, l’ensemble di percussioni Waikiki Contemporary Quartet, che spazierà nel repertorio per percussioni contemporaneo.

Photo Credit To Roberto Cifarelli

Il 27 agosto sarà invece la volta del bandoneonista Daniele di Bonaventura, concerto per bandoneon solo dal titolo “Ritus”, un viaggio sonoro che si snoda in una sequenza di struggenti suggestioni emotive che vanno dalle evocazioni di canti sacri a passi di danza di sapore mediterraneo, fra velato pathos e impercettibile malinconia.

A seguire, sempre il 27 agosto, appuntamento imperdibile con “Gong, il suono dell’ultimo round”, concerto multimediale del trombettista Luca Aquino, con il percussionista francese Manu Katchè, le opere visive di uno dei padri della transavanguardia, Mimmo Paladino, e i racconti del giornalista sportivo Giorgio Terruzzi. Fra musica e immagini, il pubblico potrà così assistere a un coinvolgente racconto delle grandi storie della boxe: da Primo Carnera a Muhammad Ali, passando per Sugar Ray Robinson, Nicolino Loche, Carlos Monzon, fino a Mike Tyson. Le imprese, le vittorie ma anche le grandi sconfitte di questi atleti entrati nel mito della noble art per mettere in luce anche l’uomo che si nasconde dietro il grande campione, con le sue fragilità, i suoi sogni e i fallimenti. Sei storie di pugili per sei fantastiche parabole di vita: storie di resistenza, impegno e capacità di trasformazione, dove vincere o perdere non ha molta importanza, quando la grande impresa è riuscire a salire su quel ring.

Photo Credit To Roberto Cifarelli

 

CAMPOBASE

In questa nuova vita di Tones trova spazio dal 6 all’8 agosto anche l’awareness campus temporaneo dedicato alle Pratiche di consapevolezza nella natura con Gabriele Vacis, mentre a chiudere questa edizione, dal 3 al 5 settembre, sarà Campo Base, nuovo format che esplora i temi del rapporto tra uomo e natura e la cultura della montagna: un campeggio temporaneo per sviluppare una comunità temporanea, un’esperienza collettiva legata all’essenzialità che prevede una serie di attività diurne e serali sia per i piccoli che per gli adulti.

INFO

www.tonesonthestones.com

Abbonati a Jazzit a soli 29 euro cliccando qui!