Ultime News

Parole e immagini per…
B-Chord Vocal Jazz Duo
Di Daniela Floris e Carlo Mogavero

Parole e immagini per… </br>B-Chord Vocal Jazz Duo </br>Di Daniela Floris e Carlo Mogavero

17 luglio 2017

A Feltre, durante la quinta edizione del Jazzit Fest, in una bellissima sala di Palazzo Guarnieri abbiamo ascoltato i musicisti che sono venuti da noi a raccontarci i loro progetti.
Abbiamo messo a disposizione le nostre capacità di descrivere la musica, Daniela con le parole, Carlo con le immagini. E abbiamo creato per ognuno di loro uno scritto e due ritratti fotografici firmati.
Il testo non prevede un parere critico sulla musica descritta, le foto sono state scattate secondo i desideri degli artisti: ci siamo messi al servizio delle loro inclinazioni e dei loro desideri.
Questo è il risultato del nostro lavoro, che gli artisti potranno usare nei loro siti, come liner notes, come comunicato stampa, o comunque vorranno.

Di Daniela Floris e Carlo Mogavero

B-Chord Vocal Jazz Duo

Due voci maschili non sono usuali da incontrare nel mondo del jazz: e in realtà B-Chord vocal Jazz Duo usa il jazz come pretesto per attraversare tutti i territori possibili dell’improvvisazione, utilizzando la voce come uno strumento dalle infinite possibilità timbriche, dinamiche ed armoniche: perché con due sole voci e sfruttando sapientemente gli armonici è possibile andare alla ricerca di note che per la loro posizione reciproca evocano interi accordi, anche molto complessi. Ed è con questo lavorare per diminuzione che Francesco Nasone e Lorenzo Sansoni riescono ad esplorare infinite realtà musicali, con l’uso dell’elettronica come abbellimento e non come artifizio per colmare spazi vuoti. Gli spazi vuoti per B-Chord Vocal Jazz Duo non rappresentano certo un limite, ma piuttosto la risorsa, il mezzo, per arrivare alla pienezza e compiutezza del suono. Dal tango agli standard, fino ai brani completamente originali dell’ultimo album “Melting Wor(l)ds”, B-Chord vocal Jazz Duo è in grado di partire da minimali improvvisazioni registrate per strada con il cellulare, di ispirarsi a piccole o grandi cose e momenti particolari, fino ad arrivare a performance jazzistiche o anche contrappuntistiche. Vere e proprie composizioni, anche estemporanee, che si avvalgono delle infinite possibilità dinamiche, timbriche ed armoniche che solo quello strumento incredibile che è la voce può consentire

Francesco Nasone: voce; Lorenzo Sansoni: voce.

img