Ultime News

Massimiliano Rolff “Gershwin on Air”

Massimiliano Rolff “Gershwin on Air”

4 febbraio 2021

Venerdì 5 gennaio alle ore 22:00 a Genova, nell’ambito della rassegna “Count Basie Jazz Restart”, ideata e prodotta dal direttivo artistico del jazz club, sarà di scena sul canale YouTube del club ligure il live-concert di Massimiliano Rolff dal titolo “Gershwin on Air”; con lui sul palco dello storico club ci saranno Tommaso Perazzo al pianoforte e Antonio Fusco alla batteria.

Per partecipare al concerto basterà registrarsi sul sito www.countbasie.it, andando nella pagina dedicata alla rassegna, e offrire un simbolico “biglietto d’ingresso” a sostegno dell’iniziativa.

Il contrabbassista e compositore ligure Massimiliano Rolff, dopo il suo ultimo concerto tenutosi a Barcellona il 1 marzo 2020, ha dovuto far fronte, come tutti i musicisti, alla situazione inedita creata dalla pandemia e contraddistinta dalla totale assenza di musica dal vivo. Durante i lunghi mesi lontano dai palcoscenici dei jazz club e dei festival, Rolff ha concepito così questo nuovo lavoro dedicato alla musica di George Gershwin.

Lo stesso Rolff dichiara: «È un periodo complicato per il mondo della musica, non si sa che cosa succederà quando tutto questo sarà finito e quando e se si tornerà a una presunta normalità. Con ogni probabilità la scena musicale, in particolare quella della musica dal vivo, sarà molto cambiata e noi musicisti dovremo stare all’erta, per capire come muoverci in quel nuovo territorio. Sì, il mondo della musica si sta sgretolando, e ci saranno delle macerie su cui ricostruire, ed in genere quando queste cose accadono, si ricostruisce in modo nuovo. La mia città, Genova, sta dimostrando un senso di ‘resistenza’ davvero straordinario, sicuramente un’eredità del passato. Qui negli ultimi mesi sono nate nuove meravigliose produzioni web-live, come “Under Investigation”, di cui sono co-produttore, e soprattutto qui c’è un jazz club come il “Count Basie Jazz Club”, di cui sono socio fondatore, che, come pochi altri in Italia, fra mille difficoltà di ordine pratico ed economico, prova a re-inventarsi per sopravvivere e per mantenere acceso il faro della cultura in questo scenario disarmante. Sono davvero fiero della mia città e della mia gente, e sono davvero riconoscente di aver trovato l’energia per dare vita a un nuovo concerto, anche se solo on-line, per ora…, ma è già un passo verso il futuro».

Lo straordinario mondo musicale di George Gershwin affiora, ci accarezza, ci stupisce ed infine ci travolge nell’unicità di questo concerto, in cui Rolff, plasma in una scrittura contemporanea, le canzoni, i musical, il jazz e il sound orchestrale che hanno fatto della musica di Gershwin il pilastro su cui è edificato il ‘sound americano’.

Massimiliano Rolff, contrabbassista puntuale e attento compositore, guida questa sua nuova avventura musicale, che ha scelto di condividere con due straordinari talenti del jazz italiano, il giovane pianista ligure Tommaso Perazzo, residente a New York, e il batterista campano Antonio Fusco, residente invece a Pechino. Un trio italiano, bloccato in Italia dalla pandemia, dichiaratamente di respiro internazionale, nel quale i musicisti scoprono un’intesa sorprendente attraverso i momenti musicali salienti dell’opera “Porgy and Bess” e una serie di meravigliose canzoni tutte a firma di George e Ira Gershwin, che presto vedranno la luce in un nuovo album, l’ottavo a firma di Rolff. La melodia resta l’indiscussa protagonista di questo concerto, in cui interplay, immaginifiche atmosfere, anima e swing si svelano, in un susseguirsi di vibranti improvvisazioni.

Continua Rolff: «Dopo una prima fase di disorientamento e di chiusura verso l’esterno, in attesa di capire cosa ci stesse succedendo e cosa sarebbe successo alla musica durante la pandemia, già nella primavera del 2020 ho intrapreso un percorso emotivo particolarmente rigoroso e intenso. Ho cercato di andare alla radice della mia anima musicale, e in questo luogo sono riuscito a comporre materiale originale per almeno due album! I palcoscenici mi mancano troppo, il contatto con il pubblico è un elemento imprescindibile della mia attività. Ho cercato così, attraverso la scrittura, di sublimare questa esigenza e pertanto, contemporaneamente alla composizione, mi sono dedicato anche all’arrangiamento della musica di uno dei miei più grandi idoli musicali: George Gershwin. La musica di Gershwin ha quasi un secolo ormai, ma trovo che abbia un’attualità davvero sorprendente. La sua musica ha un’anima universale, dietro alla semplicità delle sue melodie si cela un intero mondo. Quando la sua musica venne concepita, quasi cento anni fa, la società americana stava attraversando un periodo di grande boom economico ma anche di grande ipocrisia culturale. Il resto del mondo occidentale stava vivendo gli anni difficilissimi delle dittature europee. La gente voleva divertirsi e dimenticare gli orrori che la circondavano. La musica di Gershwin è ricoperta di una meravigliosa patina di allegra spensieratezza e di una leggerezza luccicante, ma è colma di una forza e di un senso di tragedia davvero unico nel panorama della musica di consumo del Novecento. Ho così messo mano a quella che probabilmente è l’opera più significativa, fra quelle cantate, dell’autore newyorkese, “Porgy and Bess”, realizzando una suite di circa mezz’ora, in cui gli highlights delle grandi melodie la fanno da padrone (prima fra tutte la celebre Summertime), in una “riscrittura” colma di spazi improvvisativi, dal mainstream al contemporary jazz. Ho poi completato il materiale arrangiando altre otto song tra le più celebri di Gershwin, estratte da altrettanti musical di grande successo. Ho messo mano a questa musica con il massimo rispetto per il genio di questo grande autore, cercando di personalizzare la visione di Gershwin, con delicatezza e umiltà».

INFO

BlueArt Promotion 
Mobile: +39 335 52 57 840
[email protected]www.blueartpromotion.it