Ultime News

Macerata Jazz Summer, la rassegna estiva di Musicamdo

Macerata Jazz Summer, la rassegna estiva di Musicamdo

10 giugno 2023

Dal 13 al 16 giugno torna “Macerata Jazz Summer”, la rassegna estiva promossa dall’Associazione Musicamdo, che porta il jazz con le sue svariate sfumature in alcune tra le location più belle della città, come Palazzo Buonaccorsi e il Parco Urbano di Fontescodella.

Il festival come sempre dedicherà molta attenzione ai giovani talentuosi musicisti, in collaborazione con il Premio Internazionale Massimo Urbani, tra i più importanti concorsi italiani per giovani solisti jazz, che si svolgerà a Camerino (MC) nei prossimi 1 e 2 luglio.

Quattro giorni di eventi, con innumerevoli concerti organizzati al Parco Urbano di Fontescodella nelle giornate del 13, 14 e 15 giugno, a partire dalle ore 18.00, e a Palazzo Buonaccorsi, che negli stessi giorni vedrà andare in scena un doppio set serale, alle 19.30 e alle 21.00, mentre venerdì 16 tutto si concentrerà in un unico concerto alle ore 21.00.

«Macerata Jazz Summer presenta anche quest’anno un’edizione molto ricca, che si caratterizza per la presenza di molti giovani talenti, considerati già delle star del jazz italiano, come Giovanni e Matteo Cutello, Camilla Battaglia e Rosa Brunello, Alberto Gurrisi e Alessandro Usai – commenta il direttore artistico Daniele Massimi – Non mancherà poi un doveroso e sentito omaggio a Paolo Piangiarelli e Franco Cerri, due figure che hanno dedicato la loro vita alla valorizzazione del jazz italiano e dei giovani. Ampio spazio verrà dato inoltre alla presentazione di progetti discografici di jazzisti marchigiani, che hanno raggiunto una grande qualità artistica, sviluppando la loro ricerca musicale. Novità dell’edizione 2023 è poi rappresentata dai concerti pomeridiani in acustico al Parco Urbano di Fontescodella, in una dimensione intima e rilassata, perfettamente integrata con lo spazio naturale. La quattro giorni si chiuderà con il nuovo progetto di Mafalda Minnozzi, artista marchigiana molto apprezzata nel mondo».

Si inizia martedì 13 giugno alle ore 18.00, presso il Parco Urbano di Fontescodella, con l’omaggio al jazz manouche di Django Reinhardt del Supercharged Manouche Trio e il progetto “From Django to Sphere”, con Giammarco Polini alla chitarra acustica, Claudio Mangialardi al contrabbasso e Mauro Cimarra alla batteria. Alle ore 19.30, nel cortile di Palazzo Buonaccorsi, il pianista Alessandro Menichelli con il suo trio presenterà “Songs of Days Gone By”, disco pubblicato dalla Emme Record Label. A seguire, alle ore 21.00, un grandissimo ritorno nelle Marche, quello dei fratelli Giovanni e Matteo Cutello, giovanissimi vincitori del Premio Urbani nel 2015, quando a presiedere la giuria c’era Enrico Rava, e oggi apprezzatissimi musicisti anche oltre oceano, dove ormai si sono trasferiti per proseguire la formazione musicale. In un omaggio a Paolo Piangiarelli, che aveva intuito sin da subito la bravura dei due fratelli, i Cutello Bros saliranno sul palco, accompagnati da Francesco Marziani al piano, Antonio Napolitano al contrabbasso e Massimo Manzi alla batteria.

Mercoledì 14 sarà il suono della fisarmonica a invadere di note il Parco di Fontescodella, con il concerto in solo delle ore 18.00 di Antonino de Luca, che presenterà il suo disco “Respiri”, uscito per l’etichetta Dodicilune Records. Alle ore 19.30 invece, a Palazzo Buonaccorsi, arriva il progetto di Daniele Cervigni, che presenta il disco “Emily Dickinsongs”, con un ospite speciale, anche lui finalista della passata edizione del Premio Urbani, il trombonista Matteo Paggi. Il secondo set delle ore 21.00 sarà ricco di contaminazioni tra jazz ed elettronica, con il progetto “Hoodya, a song has a thousand years” del duo formato da Camilla Battaglia e Rosa Brunello alla voce, contrabbasso ed elettronica.

Giovedì 15, la giornata si aprirà al Parco di Fontescodella, alle ore 18.00, con il Musicamdo Sax Quintet, una formazione composta da cinque sassofonisti del territorio e appartenenti alla big band di Musicamdo. La serata poi proseguirà alle ore 19.30, a Palazzo Buonaccorsi, con la presentazione del disco “Il gioco”, edito dalla Emme Record Label, del sassofonista Leonardo Rosselli, altro talentuoso musicista uscito dal Premio Urbani. A seguire, alle ore 21.00, omaggio a Franco Cerri del trio del chitarrista Alessandro Usai, vincitore del Premio Urbani nel 2010, quando a presiedere la giuria c’era il grande pianista e compositore Renato Sellani.

Macerata Jazz Summer si chiuderà venerdì 16 con un set unico a Palazzo Buonaccorsi, alle ore 21.00, con la cantante Mafalda Minnozzi e il suo trio. Tra bossa nova e jazz, una finestra aperta sui suoi “Fotogrammi tropicali”, interpretati da una voce inconfondibile del panorama musicale internazionale.

Al Parco Urbano di Fontescodella verrà allestita inoltre, in collaborazione con Nidi e Scuole d’Infanzia della Città di Macerata, la mostra fotografica “I bambini e la città”, progetto di continuità da 0 a 6 anni, che intende esplorare il rapporto dei più piccoli con la musica, iniziando un primissimo percorso di educazione all’ascolto. Nella splendida cornice del cortile di Palazzo Buonaccorsi sarà poi possibile gustare un aperitivo a cura de Il Forno di Matteo, con tante eccellenze del territorio e i prodotti dell’azienda agricola La Dispensa di Clara.

Macerata Jazz Summer è una rassegna ideata dall’Associazione Musicamdo, con il sostegno del Comune di Macerata, del Ministero della Cultura, della Regione Marche e dell’Università di Macerata, e in collaborazione con il Premio Internazionale Massimo Urbani e l’Associazione I-Jazz.

(testo a cura di Rosario Moreno)

INFO

www.musicamdo.it