Ultime News

Jazz Area Metropolitana 2023 – Ecologia del suono, ecologia della mente

Jazz Area Metropolitana 2023 – Ecologia del suono, ecologia della mente

6 ottobre 2023

Jazz Area Metropolitana torna tra la Riviera del Brenta e il Miranese, per la prima volta in una veste autunnale, in cinque comuni della provincia di Venezia: Dolo, Noale, Santa Maria di Sala, Scorzè, Stra.

Cinque concerti concentrati in due fine settimana, dal 6 all’8 ottobre e poi il 14 e 15 dedicati a “Ecologia del suono, Ecologia della mente”: un titolo che racchiude lo spirito di ricerca della rassegna, l’approccio olistico alla proposta di incontri e la partecipazione a performance musicali, provando così a raccontare l’interazione tra ambienti ed ecosistemi umani, musicali e culturali differenti, le relazioni sociali che ne scaturiscono, le contaminazioni che valorizzano ogni biodiversità ambientale e musicale, le infinite possibilità che nascono dal mettersi in ascolto di ciò che abbiamo intorno e di noi stessi.

Confronti e nuove possibilità che coinvolgono e ridisegnano spazi e modalità di fruizione degli eventi dal vivo, in cui concerti e atmosfere da jazz club entrano nelle storiche Ville Venete della Riviera del Brenta, nei teatri e nei parchi.

Cinque appuntamenti pensati per riportare la musica al centro dell’esperienza di condivisione unendo, secondo una formula consolidata, giovani proposte del territorio, protagonisti del panorama nazionale e partecipazioni internazionali. Tornano anche quest’anno i laboratori e appuntamenti musicali pomeridiani per bambini e famiglie, ideati per avvicinare anche i più piccoli alla ricerca musicale, giocando e sperimentando con materiali di riuso.

Jazz Area Metropolitana apre venerdì 6 ottobre alle ore 21.00 a Villa Farsetti a Santa Maria di Sala, uno dei luoghi più identitari di Jazz Area Metropolitana, con Ensemble CREI: acronimo di “Composizione Ricerca E Improvvisazione”, il progetto riunisce musicisti provenienti da diverse parti d’Italia, per sviluppare nuovi linguaggi e commistioni tra stili e generi, componendo e arrangiando brani originali. Questa formazione, dedicata alla musica elettronica e guidata dal bassista e co-fondatore di nusica.org Alessandro Fedrigo, insieme al chitarrista Frank Martino, a Giovanni Iacovella alla batteria ed elettronica e al visual artist Claudio Sichel, darà forma a una performance unica nel suo genere: suoni elettrici ed elettronici si mescolano alle immagini proiettate su sculture mobili che trasformano lo spazio performativo in un ambiente irripetibile.

Alessandro Fedrigo – Photo Credit To Elisa Caldana

Il secondo appuntamento è per sabato 7 ottobre alle 21.00 al Cinema Italia di Dolo con un evento speciale della rassegna, unico in Veneto: a JAM arriva Silt Trio, capitanato da Luke Stewart, artista singolare e incontenibile, il cui lavoro di bassista, sassofonista e produttore, è celebre a livello globale nel panorama del jazz. Al suo fianco la leggenda della batteria di Chicago Chad Taylor e il potente sassofonista di Washington Brian Settles. Un trio fortemente unito, che porta sul palco un’intesa rara e la spontaneità di una chiacchierata tra amici di lunga data, il tutto in un sound unico, svincolato da convenzioni stilistiche.

Il primo fine settimana della rassegna si chiude a Stra nel pomeriggio di domenica 8 ottobre, alle ore 17:00. Il Parco di Villa Loredan accoglie Sonata Island TSQ (Third Stream Quartet): un ensemble dall’organico variabile, unito nella ricerca della terza corrente, il movimento artistico degli anni Cinquanta nato per unire il jazz e la classica in una sorta di terzo soggetto. Aperto a sperimentazioni che uniscono la tradizione sinfonica a libere improvvisazioni in chiave jazzistica, il quartetto presenta riletture che vanno da Bach a Mozart, Debussy, Stravinskij, Bartok e De Falla. In contemporanea con il concerto, la Sala di Villa Loredan ospiterà i piccoli musicisti nel laboratorio per bambini “Musica Sostenibile”, a cura di Emanuele Ruggiero, con attività e giochi musicali basati sull’utilizzo di ciò che si ha a disposizione, il proprio corpo, la voce, fino a materiali di recupero per giocare con i suoni, utilizzando sia l’improvvisazione che le notazioni, più o meno convenzionali, e scoprendo così le possibilità espressive di ciascuno (età consigliata 6-10 anni, ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria a info@jazzareametropolitana.org).

Jazz Area Metropolitana riparte poi sabato 14 ottobre alle 21.00 con la data in collaborazione con New Echo System, il progetto multidisciplinare che riunisce artisti svizzeri e italiani supportato da Pro Helvetia. A Noale arriva District Five 4et, un progetto che supera i confini generazionali e stilistici, tra math-rock, post-punk, jazz, elettronica e musica da film. Questi sono i pilastri di un nuovo suono che i quattro visionari di Zurigo portano con sé, costruendo la propria, personale avanguardia. Musica che non si chiama più jazz, ma non è nemmeno pop: è un processo sempre in divenire, per trovare nuove libertà e, allo stesso tempo, è un esempio di diversità e la storia di una lunga, duratura amicizia.

Jazz Area Metropolitana calerà il sipario sulla settima edizione domenica 15 ottobre alle 17.00 a Scorzè con un nuovo appuntamento pomeridiano a ingresso gratuito, fatto di nuove idee e contaminazioni insieme a Ratko Zjaca Nocturnal Four: una collaborazione di quattro artisti eccezionali tra sax, chitarra, organo e batteria, una combinazione impareggiabile che porta a suoni e arrangiamenti sbalorditivi, nonché a scintillanti idee ritmiche, di struttura e di spazi. In contemporanea tornerà il secondo appuntamento con il laboratorio per bambini da 6 a 10 anni “Musica Sostenibile”, a cura di Emanuele Ruggiero.

La settima edizione di JAM, Ecologia del suono, Ecologia della mente è organizzata dall’associazione culturale nusica.org ed è resa possibile grazie alla collaborazione con MiC, RetEventi Venezia, Fondazione Riviera Miranese, New Echo System, progetto supportato da Pro Helvetia.

Informazioni e biglietti
concerti 6, 8, 14 ottobre > biglietti € 2,00 + commissioni online, € 3,00 in loco.
concerto 7 ottobre > biglietti € 8,00 + commissioni online; € 10,00 in loco; ridotto (persone con disabilità, under 25, studenti di conservatorio e musicisti iscritti a MIDJ) € 5,00
concerto 15 ottobre > ingresso gratuito
laboratorio musicale per bambini (6-10 anni) > ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria
biglietti in vendita su oooh.events e in loco fino a esaurimento posti.

INFO

www.jazzareametropolitana.com