Ultime News

Il jazz italiano per le terre del sisma 2022

Il jazz italiano per le terre del sisma 2022

“Il Jazz italiano per le terre del sisma” torna anche nel 2022 con un’edizione che rafforza l’impegno in prima linea nelle terre del cratere delle quattro regioni coinvolte – Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria – confermando il coinvolgimento e l’organizzazione della Federazione Nazionale “Il Jazz Italiano” e il coordinamento operativo dell’Associazione Jazz all’Aquila.

L’evento è promosso e sostenuto dal Ministero della cultura, il Comune dell’Aquila-Progetto Restart, è promosso dalla Regione Abruzzo, con il sostegno del Main Sponsor SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, con il contributo di NuovoIMAIE, di Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia dell’Aquila e dei molti partner tecnici coinvolti.

Il progetto prenderà il via il 27 agosto a Camerino (MC) con un evento musicale per poi dare inizio alla quarta edizione del Cammino solidale (una settimana di concerti e trekking nel cuore delle Terre del Sisma), con la conclusione, come ormai da tradizione, a L’Aquila, nel centro storico, con due giornate piene di grandi concerti (3 e 4 settembre).

La direzione artistica è affidata a tre stimati protagonisti del mondo del jazz italiano: Riccardo Brazzale (musicista e direttore artistico del Vicenza Jazz Festival), Claudio Filippini (musicista) e Francesco Mariotti (direttore artistico di Pisa Jazz).

L’edizione del 2022 vede l’omaggio della due giorni aquilana a Pier Paolo Pasolini e Charles Mingus – dei quali si celebrano i 100 anni dalla nascita – evidente già dal titolo scelto per la manifestazione dalla direzione artistica “In molti sogni, la verità che è in noi”; omaggio che si concretizzerà in un programma aperto alla ricerca artistica, il filo rosso che lega idealmente questi due giganti del Novecento, all’elogio della diversità, al viaggio che, dando spazio a molti musicisti eccellenti, attraversa i “molti sogni” del jazz italiano.

Pier Paolo Pasolini e Charles Mingus, due artisti così diversi fra loro, sia per estrazione culturale e sociale che per tipologia di linguaggio espressivo, eppure legati da un ideale fil rouge: la ricerca della verità. Nella spontaneità, nel rapporto sincero con sé stessi e con gli altri, nella condivisione delle diversità, nella coscienza del continuo divenire in cui noi tutti viviamo, perché noi stessi possiamo e dobbiamo essere una casa aperta per le molteplicità.

Accogliendo la lezione di questi due grandi maestri, “Il jazz italiano per le terre del sisma” prova a offrire uno spaccato quanto più capiente ed esaustivo possibile di ciò che oggi, in Italia, sono il jazz e le diverse musiche che al jazz si ispirano: un viaggio che, dando voce a molti musicisti e musiciste eccellenti, spaziando senza alcuna limitazione di età, di genere, di provenienza stilistica, di contaminazione con le altre arti, ci porti attraverso i “molti sogni” di questa nostra musica che, grazie al jazz, si pensa, si fa e si suona nel nostro Paese.

Molti saranno i progetti dedicati ai due artisti a partire da “100 Comizi d’Amore” di Giovanni Guidi, Silvia Bolognesi & Emanuele Parrini “Mingus 100”, Furio Di Castri Quintet “Furious Mingus”, passando per il progetto “Le Nuvole di Pier Paolo” con Daniele Sepe, Flavio Boltro e altri importanti musicisti, Luca Bulgarelli & Jacopo Ferrazza “Mingus Project”, Robert Bonisolo Quartet feat. Anna Zago “PPP PIG BAND” e la grande Fonterossa Open Orchestra diretta da Silvia Bolognesi in “Mingus Mingus Mingus”.

Ancora una volta, attraverso il jazz italiano, nel primo fine settimana di settembre, L’Aquila tornerà ad essere città aperta come poche altre al mondo, invasa da sogni e da speranze, che con la musica (ma anche con la poesia, la danza, la fotografia) vorrà contaminare le vie e le piazze, i cortili e i palazzi, i locali e le librerie, ovunque ci sia uno spazio capace e voglioso di aprirsi a suoni quanto più veri e spontanei.

Il programma inizierà il sabato pomeriggio (3 settembre), dalle ore 16.00, alla Fontana delle 99 Cannelle, con l’arrivo del Cammino Solidale. Saranno oltre duecento i musicisti coinvolti nelle varie location, con rinnovata attenzione ai progetti delle nuove generazioni, alle produzioni originali e ai diversi linguaggi musicali; main stage in Piazza Duomo, dove la sera di sabato 3 settembre si esibirà Enrico Rava, in un atteso ritorno sul palco centrale dell’Aquila, insieme alla giovane violinista Anais Drago, la Big Band del Conservatorio A. Casella dell’Aquila, Furio Di Castri Quintet “Furious Mingus”, il progetto speciale “Le Nuvole di Pier Paolo”, i Funk Off e l’ensemble Odwalla diretta da Massimo Barbiero. Domenica 4 settembre gran finale con Franco D’Andrea e Dj Rocca a chiudere il ricco programma della giornata, in Piazza Duomo.

Le altre location scelte per gli innumerevoli eventi in programma sono Viale delle Medaglie d’Oro (Parco del Castello), Piazza Santa Margherita, Piazza Chiarino, Chiostro Palazzo Cipolloni Cannella, Portici dei Quattro Cantoni, Piazzetta del Sole, Oratorio di Sant’Antonio dei Cavalieri de Nardis, Casa dello Studente, Auditorium del Parco, Libreria Colacchi.

Durante le due serate verranno inoltre conferiti i Premi alla Carriera, Giovani Visionari, Premio Speciale Italia Jazz Club, Premio Speciale AFIJ, Premio Speciale ADEIDJ, Premio Speciale Il Jazz va a Scuola, Premio Festival Italiano, Premio Gender Balance (in collaborazione con Associazione Jazz Mine), Premio Speciale, curati dalla Federazione Nazionale Il Jazz italiano e dalle sue associazioni.

Confermate, come già preannunciato, anche le attività curate dalle altre associazioni della Federazione, in particolare: Italia Jazz Club, presieduta da Rosario Moreno, curerà il programma del jazz club, sabato 3 settembre, con tre concerti curati ad hoc per la manifestazione e l’attesa jam session serale che animerà Piazzetta del Sole fino a tardi. Attesi importanti nomi del jazz italiano come Dario Carnovale, Lorenzo Conte, Enrico Morello, Vito Quaranta, Vince Abbracciante, Giorgio Vendola ed Helga Plankensteiner, solo per citarne alcuni. L’Associazione Il Jazz va a Scuola, presieduta da Catia Gori, consolida la propria presenza all’Aquila con un importante programma di laboratori, compreso un laboratorio orchestrale, dedicati a neonati, bambini e ragazzi (da 0 a 19 anni) organizzati presso il Conservatorio in collaborazione con IC Mazzini, IC Patini, il Liceo Musicale e il Conservatorio stesso.

L’associazione dei festival, I-Jazz (il cui presidente è Corrado Beldì) conferma la propria partecipazione nel coadiuvare e gestire i palchi durante le due giornate della manifestazione, grazie ai numerosi direttori artistici associati che saranno presenti, figure storiche da anni al fianco dell’organizzazione; l’associazione dei musicisti italiani di jazz, MIdJ, ha lavorato per individuare alcuni degli artisti che si esibiranno durante le due giornate attraverso bandi dedicati, musicisti che verranno promossi e sostenuti da tutto il direttivo dell’associazione, presieduto da Alessandro Fedrigo, che sarà presente all’Aquila anche per incontrare e dialogare con gli artisti, promuovendo le attività dell’associazione e la nuova campagna di adesione 2023; previsto anche un MIdJ Meeting, il 4 settembre alle ore 15.00, con un breve speech a Piazza dei Gesuiti a prologo dell’esibizione del trio di Valentina Fin. L’associazione dei fotografi (AFIJ, presidente Maurizio Magnetta) collabora con MIdJ alla realizzazione di performance multimediali dal vivo che vedranno il dialogo artistico tra fotografi e pianisti, uno scambio creativo basato sull’improvvisazione e sulla sensibilità reciproca. ADEIDJ (Associazione delle Etichette Indipendenti di Jazz) invece inviterà il pubblico a “portare a casa” il jazz che ascolterà live durante la manifestazione. Grazie alla collaborazione con Qobuz verrà realizzata una stazione d’ascolto munita di cuffie per ascoltare una playlist ufficiale della piattaforma dedicata e curata dall’associazione presieduta da Federico Mansutti; sarà diffuso inoltre un QR code che regalerà tre mesi di ascolto gratuito su Qobuz.

Confermata anche la collaborazione con l’Alexanderplatz Jazz Club, che organizzerà una session musicale a conclusione della manifestazione a Piazza Chiarino, la sera del 4 settembre, con la speciale AlexandetPlatz Jazz Orchestra diretta da Franco Piana e Paolo Vivaldi.

Tornerà inoltre a esibirsi, confermando quindi una collaborazione virtuosa, la band vincitrice del Conad Jazz Contest, organizzato da Umbria Jazz e sostenuto da Conad: Five Angry Man, un quintetto nato nell’ambito di Siena Jazz e composto dal sassofonista Lorenzo Simoni, il trombettista Giacomo Serino, il pianista Pierpaolo Zenni, il contrabbassista Matteo Bonti e il batterista Mauro Patti.

IL PROGRAMMA

ATTIVITÀ ORGANIZZATE DALL’ASSOCIAZIONE IL JAZZ VA A SCUOLA

Venerdì 2 settembre

CONSERVATORIO A. CASELLA L’AQUILA
Laboratorio di Circular Music | fascia 0 – 6 anni
Stefano Baroni
con Katia Di Michele e Cinzia Letizia D’Amico
0 – 2 anni: 9:45 – 10:45
3 – 4 anni: 10:45 – 11:45
5 – 6 anni: 16:00 – 17:00

IC PATINI
Laboratorio orchestrale | fascia 12 – 14 anni (secondarie di I grado dell’IC Mazzini e IC Patini)
Pasquale Innarella e Ugo Viola
con Angelo Bernardi, Flavia Prosperi, Gianluca Pio
09:00 – 12.30 / 15:00 – 18:00

CONSERVATORIO A. CASELLA L’AQUILA
Laboratorio vocale (beatbox) | fascia 15 – 19 anni
Alien Dee
con Rita Alloggia
15:00 – 18:00

Sabato 3 settembre

CONSERVATORIO A. CASELLA L’AQUILA
Laboratorio di Circular Music | fascia 0 – 6 anni
Stefano Baroni
con Katia Di Michele e Cinzia Letizia D’Amico
0 – 2 anni: 9:45 – 10:45
3 – 4 anni: 10:45 – 11:45
5 – 6 anni : 16:00 – 17:00

IC PATINI
Laboratorio orchestrale | fascia 12-14 anni (secondarie di I grado dell’IC Mazzini e IC Patini)
Pasquale Innarella e Ugo Viola
con Angelo Bernardi, Flavia Prosperi, Gianluca Pio
09:00 – 12:30 / 15:00 – 18:00

CONSERVATORIO A. CASELLA L’AQUILA
Laboratorio vocale (beatbox) | fascia 15 – 19 anni
Alien Dee
con Rita Alloggia
09:00 – 12:30 / 15:00 – 18:00

Domenica 4 settembre

AUDITORIUM DEL PARCO
Esibizione finale
Laboratorio vocale di Alien Dee > 15:00 – 15:30
Laboratorio orchestrale di Pasquale Innarella – Ugo Viola > 15:45 – 16:30

CONSEGNA DEI PREMI A CURA DELLA FEDERAZIONE NAZIONALE IL JAZZ ITALIANO

3-4 settembre

Piazza Duomo e altri palchi inseriti in programma

Premio alla Carriera: Franco D’Andrea
Premio speciale IJC: Rosetta Jazz Club di Matera
Premio speciale AFIJ: Pino Ninfa
Premio speciale ADEDJ: Giovanni Bonandrini
Premio speciale IJVAS: Zoe Pia
Premio Festival Italiano: Iseo Jazz
Premio Nuove Direzioni: Fausto Savatteri, FestiValle dei Templi
Premio Gender Balance: in fase di assegnazione in collaborazione con Associazione Jazz Mine
Premio Giovani Visionari: Giovanni Iacovella
Premio Speciale: Roberto Masotti

STAZIONE D’ASCOLTO

ADEIDJAssociazione delle Etichette Indipendenti di Jazz – inviterà il pubblico a “portare a casa” il jazz che ascolterà live durante la manifestazione.

Grazie alla collaborazione con QOBUZ verrà realizzata una stazione d’ascolto munita di cuffie per ascoltare una playlist ufficiale della piattaforma dedicata e curata dall’associazione presieduta da Federico Mansutti; sarà diffuso inoltre un QR code che regalerà tre mesi di ascolto gratuito su Qobuz.

CONCERTI A CURA DI ITALIA JAZZ CLUB

Sabato 3 settembre

PIAZZETTA DEL SOLE

ore 18.30
Carnovale — Conte — Morello Trio
Dario Carnovale (pianoforte), Lorenzo Conte (contrabbasso), Enrico Morello (batteria)

ore 19.30
Forthyto — Radio Interference
Vito “Forthyto”
Vito “Forthyto” Quaranta (chitarra e voce), Vince Abbracciante (fisarmonica), Giorgio Vendola (contrabbasso)

ore 20.30
Jelly Roll “The music of Jelly Roll Morton”
Helga Plankensteiner (sax baritono, voce), Achille Succi (clarinetto basso), Glauco Benedetti (bassotuba), Michael Loesch (piano), Marco Soldà (batteria)

dalle 22.00
Jam session serale

CONCERTI

Sabato 3 settembre

FONTANA DELLE 99 CANNELLE

Arrivo Cammino Solidale 2022

16:00 – L’Orchestrino
Beppe Scardino (sax baritono), Glauco Benedetti (tuba), Filippo Ceccarini (tromba), Tony Cattano (trombone), Daniele Paoletti (rullante), Simone Padovani (grancassa)

VIALE DELLE MEDAGLIE D’ORO (Parco del Castello)

16:30 Giovanni Guidi “100 comizi d’Amore” — piano solo

17:30 Daniele Gorgone Trio
Daniele Gorgone (piano), Marco Piccirillo (contrabbasso), Pasquale Fiore (batteria)

18:30 Jazz About Quintet
Carmine Ianieri (sax), Gianni Ferreri (tromba), William Di Mauro (piano), Nicola Di Camillo (contrabbasso), Bruno Marcozzi (batteria)

19:30 Mauro Negri Buds Quartet
Mauro Negri (clarinetto), Marcello Abate (chitarra), Gabriele Rampi (contrabbasso), Federico Negri (batteria)

PIAZZA SANTA MARGHERITA (Piazza dei Gesuiti)

17:30 Blue Moka
Alberto Gurrisi (hammond), Emiliano Vernizzi (sax), Michele Bianchi (chitarra), Michele Morari (batteria)

18:30 Mauro de Federicis Trio “Turn the page”
Mauro De Federicis (chitarra), Gabriele Pesaresi (contrabbasso), Fabio Colella (batteria)

CORTILE PALAZZO LUCENTINI BONANNI

17:00 Silvia Bolognesi & Emanuele Parrini “Mingus 100”
(duo contrabbasso e violino)

18:00 Luisiana Lorusso “Me Myself and Eye” — voce e violino solo

PORTICI DEI QUATTRO CANTONI

Funk Offstreet band itinerante dal pomeriggio

Dario Cecchini (band leader, sax baritono), Paolo Bini, Nicola Cellai, Emiliano Bassi (trombe), Sergio Santelli, Tiziano Panchetti (sax alti), Andrea Pasi, Claudio Giovagnoli (sax tenori), Nicola Cipriani (sax baritono), Giordano Geroni (sousaphone), Francesco Bassi (rullante, coordinatore sezione ritmica), Alessandro Suggelli (grancassa), Luca Bassani (cimbali), Daniele Bassi (percussioni)

17.00 + 19.00
Family Conflict — future jazz hip hop jam
Paolo De Viti (voce), Pietro Borsò (batteria), Matteo Bonti (basso), Mauro La Mancusa (tromba), Zeno Marchi (chitarra), Alessandro Froli (sax baritono), Andrea Bambini (tastiere)

ORATORIO DI SANT’ANTONIO DEI CAVALIERI DE NARDIS

17.00 – Dimitri Grechi Espinoza — sax solo

17.30 – Giovanni Hoffer & Alessandro Altarocca “I Love You Porgy”
Giovanni Hoffer (corno), Alessandro Altarocca (pianoforte)

PIAZZA CHIARINO

18.00 – Antonio Ottaviano Quartet
vincitore del Premio Massimo Urbani 2022
Antonio Ottaviano (sax), Giuseppe Sacchi (pianoforte), Vincenzo Quirico (contrabbasso), Sergio Mazzini (batteria)

19.00 – Max Ionata 4tet
Max Ionata (sax tenore), Luca Mannutza (pianoforte), Francesco Puglisi (contrabbasso), Marcello Di Leonardo (batteria)

20.00 – Tommaso Cappellato — Collettivo Immaginario
Alberto Lincetto (fender rhodes, synths), Nicolò Masetto (basso elettrico, elettronica), Tommaso Cappellato (batteria, percussioni)

21.00 – Dinamitri Jazz Folklore
Dimitri Grechi Espinoza (sax tenore), Beppe Scardino (sax baritono), Paolo Pee Wee Durante (tastiere), Gabrio Baldacci (chitarra), Emanuele Parrini (violino), Simone Padovani (percussioni), Piero Gesuè (voce), Andrea Melani (batteria)

22.00 – TUN — Torino Unlimited Noise
Gianni Denitto (sax, effetti), Fabio Giachino (synth), Mattia Barbieri (batteria, drum pad, sax, synth, voce)

23.00 – Raffaele Costantino Djset

PIAZZA DUOMO — Main Stage – Presenta: Alessandra Cafiero

18:00 Big band del Conservatorio A. Casella dell’Aquila
Giada Cartone, Giulia Scocco, Giorgia Caporale, Raffaele Di Nicola (voci), Marcello Balena, Emanuele Graziano, Lorenzo Tresca, Samuele Cocciolone, Lorenzo Calcani, Bruno Tatulli (sassofoni), Gabriele Mascitti, Giulio Filippetti, Gianmarco Tuzi, Guido Tomassetti (trombe), Angelo Petrelli, Giorgio Filippetti, Mattia Zamunaro, Dario Belli, Manuel Papetti (tromboni e tuba), Rodolfo Berardi (piano), Nicola Paparusso, Tiziano Gialloreto (chitarre), Simone Sulpizio (basso elettrico), Emanuele Continenza (contrabbasso), Marco Fiorenza, Francesco Giansante (batteria e percussioni), Gianluca Caporale (sax solista). Direzione: Massimiliano Caporale

19:00 Furio Di Castri Quintet “Furious Mingus”
Furio Di Castri (contrabbasso), Achille Succi (sax contralto e clarinetto basso), Giovanni Falzone (tromba), Fabio Giachino (tastiere e pianoforte), Mattia Barbieri (batteria)

20:00 Le Nuvole di Pier Paolo
Daniele Sepe (sax), Flavio Boltro (tromba), Emilia Zamuner (voce), Daniele di Bonaventura (bandoneon), Jacopo Mezzanotti (chitarre), Mario Nappi (pianoforte), Davide Costagliola (contrabbasso e basso elettrico), Paolo Forlini (batteria e percussioni)

21:00 Enrico Rava & Anais Drago — progetto speciale
Enrico Rava (tromba), Anais Drago (violino, live electronics)

22:00 Odwalla
Massimo Barbiero (marimba, vibrafono, percussioni), Matteo Cigna (vibrafono, percussioni), Stefano Bertoli (batteria), Alex Quagliotti (batteria, percussioni), Doudù Kwateh (percussioni), Cheikh Fall (djembè, kora), Gaia Mattiuzzi (voce), Gloria Santella e Giulia Ceolin (danza)

23:00 FunkOff
Dario Cecchini (band leader, sax baritono), Paolo Bini, Nicola Cellai, Emiliano Bassi (trombe), Sergio Santelli, Tiziano Panchetti (sax alti), Andrea Pasi, Claudio Giovagnoli (sax tenori), Nicola Cipriani (sax baritono), Giordano Geroni (sousaphone), Francesco Bassi (rullante, coordinatore sezione ritmica), Alessandro Suggelli (grancassa), Luca Bassani (cimbali), Daniele Bassi (percussioni)

Domenica 4 settembre

CASA DELLO STUDENTE

12:00 Dimitri Grechi Espinoza — sax solo

AUDITORIUM DEL PARCO

15:00 Concerto finale dei laboratori organizzati e coordinati da “Il jazz va a scuola”

VIALE DELLE MEDAGLIE D’ORO (Parco del Castello)

16:00 Andrea Molinari 51
Andrea Molinari (chitarra), Alessandro Presti (tromba), Enrico Zanisi (pianoforte), Francesco Ponticelli (contrabbasso), Enrico Morello (batteria)

17:00 Bilico
Jacopo Fagioli (tromba), Nico Tangherlini (pianoforte)

18:00 SisTREs & Paolo Di Sabatino Trio
Giorgia Zaccagni (voce), Grazia Bontempo (voce), Barbara Eramo (voce), Paolo Di Sabatino (pianoforte e composizioni), Luca Bulgarelli (contrabbasso), Glauco Di Sabatino (batteria)

19:00 Alexander Platz Jazz Orchestra
Lewis Saccocci (piano), Diego Bettazzi (sax contralto), Riccardo Nebbiosi (sax baritono), Gabriele Borro (sax tenore), Vittorio Cuculo (sax soprano), Eugenio Renzetti, Edward Arosemena (tromboni), Matteo Cutello (tromba), Giacomo Serino (tromba, flicorno), Giovanni Cicchirillo (batteria), Andrea Colella (contrabbasso), Lorenzo Corsi, Alessandro Pace (flauti), Tommaso Quaranta, Chiara Baldini, Ilaria Schiavon, Giulia Gentile, Silvia Bruno, Candido Amalia (violini), Moira Candeloro, Valentina Negroni (viole), Leonardo Bertozzi, Ludovica Centracchio (violoncelli). Direzione: Franco Piana, Paolo Vivaldi

PIAZZA SANTA MARGHERITA (Piazza dei Gesuiti)

15:00 MIDJ Meeting
incontro con il direttivo dell’Associazione Musicisti Italiani di Jazz

16:00 Valentina Fin/Going Inside — in collaborazione con MIDJ
Valentina Fin (voce), Luca Zennaro (chitarra), Marco Centasso (contrabbasso)

17:00 Michele Polga Nica 4tet
Camilla Battaglia (voce), Michele Polga (sax), Rosa Brunello (contrabbasso), Evita Polidoro (batteria)

18:00 Caterina Palazzi “Sudoku Killer”
Caterina Palazzi (contrabbasso, composizioni), Sergio Pomante (sax tenore), Giacomo Ancillotto (chitarra), Maurizio Chiavaro (batteria)

LIBRERIA COLACCHI
16:00 Zago — Emili — Abate Trio “I’m Three”
Anna Zago (voce recitante), Rossano Emili (sax baritono e clarinetti), Marcello Abate (chitarra)

CORTILE PALAZZO LUCENTINI BONANNI

16:30 Luca Bulgarelli & Jacopo Ferrazza “Mingus Project” — duo di contrabbassi

17:30 Furio di Castri “Plays Mingus”

18:30 Go the distance — in collaborazione con MIDJ
Michelangelo Scandroglio (contrabbasso), Luca Zennaro (chitarra, effetti)

ORATORIO DI SANT’ANTONIO DEI CAVALIERI DE NARDIS

17:00 Performance multimediale — collaborazione tra MIDJ e AFIJ, con: Guido Coraddu (pianista) e Paolo Soriani (fotografo), Alessandro Sgobbio (pianista) e Maurizio Magnetta (fotografo), Andrea Goretti (pianista) e Domenico Santonocito (fotografo)

PIAZZA CHIARINO

15:30 MrNoe
Andrea Bambini (pianoforte), Matteo Bonti (contrabbasso), Sergio Bolognesi (batteria), Mauro La Mancusa (tromba), Alessandro Froli, Sigi Beare (sassofoni), Mario Petronzi (chitarra)

16:30 Gianluca Di Ienno “Stone of Awareness”
Gianluca Di Ienno (pianoforte), Jakub Ciwinski (basso), Olavi Louhivuori (batteria)

17:30 HeyScenario
Antonio Vitale (basso, voce, samples), Max Leggieri (moog, synth, voce), Michelangelo Del Conte (batteria, synth)

18:30 Five Angry Man
vincitori del Conad Jazz Contest organizzato da Fondazione Umbria Jazz e Conad
Lorenzo Simoni (sax), Giacomo Serino (tromba), Pierpaolo Zenni (piano), Matteo Bonti (contrabbasso), Mauro Patti (batteria)

PIAZZA DUOMO — Main Stage – Presenta: Alessandra Cafiero

18:00 Fonterossa Open Orchestra — Mingus Mingus Mingus
Michela Lombardi, Linda Palazzolo, Aurora Loffredo, Emiliano Nigi, Susanna Ossola (voci), Rita Cottardo, Emanuele Parrini, Steve Lunardi (violini), Virginia Banti (violoncello), Amedeo Verniani, Francesco Zaccanti (contrabbassi), Carlotta Vettori (flauto), Mauro Rolfini (clarinetto basso, clarinetto contrabbasso), Elena Maestrini (sax soprano), Sigi Beare, Tobia Bondesan (sax alti), Giorgio Gatto, Gianni Valenti, Alessandro Deiana (sax tenori), Francesco Salmaso, Chiara Martelli (sax baritoni), Marco Calcaprina, Filippo Ceccarini (trombe), Chiara Lazzerini, Tony Cattano, Paolo “Pee Wee” Durante (tromboni), Francesco Arrighi (piano, tastiere), Eugenio Stella, Daniela Caroli (chitarre), Griffin Rodriguez (basso elettrico), Daniele Paoletti (turntable, elettronica), Sergio Bolognesi (batteria). Direzione: Silvia Bolognesi

19:00 Robert Bonisolo Quartet feat. Anna Zago “PPP PIG BAND”
Anna Zago (voce recitante), Robert Bonisolo (sax tenore), Marcello Abate (chitarra), Marc Abrams (contrabbasso), Mauro Beggio (batteria).
In collaborazione con Theama Teatro

20:00 Nico Gori Around Clarinet
Nico Gori (clarinetto e composizioni), Ares Tavolazzi (contrabbasso), Andrea Mucciarelli (chitarra), Andrea Beninati (batteria), Raffaele Pallozzi (piano), Simone Padovani (percussioni)

21:00 Carolina Bubbico “Il dono dell’ubiquità”
Carolina Bubbico (voce), Giacomo Riggi (piano, moog), Dario Congedo (batteria), Filippo Bubbico (basso), Chiara Corallo, Aurora Di Gregorio (voci)

22:00 Franco D’Andrea meets Dj Rocca
Franco D’Andrea (pianoforte), Dj Rocca (drum machine, live programming)

INFO

www.jazzallaquila.it

www.italiajazz.it

Abbonati a Jazzit a soli 29 euro cliccando qui!