Ultime News

Fabio De Angelis
Third Wave
GleAM Records, 2022

Fabio De Angelis<br/>Third Wave<br/>GleAM Records, 2022

25 gennaio 2022

Il 28 gennaio esce per la GleAM Records l’album “Third Wave”, debutto discografico del batterista e compositore vicentino Fabio De Angelis, disponibile su CD e download/streaming digitale.

“Third Wave” è un’istantanea sull’universo musicale dell’eclettico musicista, la cui musica mostra un rapporto di apertura verso la contemporaneità, ma anche di profondo rispetto per la tradizione del jazz.

Da un lato la scrittura e dall’altro l’interpretazione delle canzoni e degli standard, il tutto legato dalla tradizione del jazz anni Cinquanta e Sessanta, in cui trovano comunque spazio diversi elementi di freschezza.

L’approccio al suono, le modulazioni metriche, l’uso sapiente delle dinamiche inquadrano l’album all’interno di un post-bop contemporaneo, in cui alla chiarezza e all’equilibrio della sezione ritmica si affiancano le scelte armoniche e le improvvisazioni dei solisti.

In questo progetto Fabio De Angelis è affiancato da Luca De Toni alla chitarra, Robert Bonisolo al sax tenore e Ares Tavolazzi al contrabbasso.

Il disco si apre con Tribulacao, brano dal mood latino e dal sound modale, che presenta una struttura narrativa ricca di chiaroscuri.

A seguire Boplicity, brano iconico del periodo cool, nato dalla penna di Miles Davis e da Gil Evans. Il leader sottopone il tema a delle variazioni ritmiche che ne cambiano leggermente il flow, grazie anche alle sue sottolineature con le spazzole. L’approccio generale rimane quello di un medium swing dall’accompagnamento solido e implacabile, in cui si innestano le improvvisazioni energiche dei solisti.

Il terzo brano Lake Zurich, l’unico scritto dal chitarrista Luca De Toni, è un jazz waltz che colpisce per la sua profondità e malinconia. La melodia cantabile e l’approccio armonico più libero dalle formule diventano il terreno per un crescendo di grande impatto guidato dal sassofonista Robert Bonisolo.

Poi è la volta di Beatrice, splendido brano scritto da Sam Rivers, di cui De Angelis racconta: «È il primo pezzo che abbiamo suonato in studio tutti insieme, e ho deciso di tenerlo. È un brano meraviglioso che non mi stanco mai di suonare anche dopo anni».

Diamond Boy è un brano dal clima introspettivo, dalle atmosfere shorteriane e dalla melodia notturna. Il drumming del leader si differenzia qui dalle altre tracce rivelando un approccio libero su mood even 8th, che contiene in sé i migliori esempi del drumming contemporaneo, da Jorge Rossy a Brian Blade. Il batterista lo descrive così: «È un brano dedicato a mio fratello. La A è stata scritta di getto. La B invece, ha avuto una gestazione più lunga. Cerco di raccontare la fase adolescenziale di una persona che conquista la maturità facendo scelte importanti e difficili».

La sesta traccia è una tra le più celebri canzoni italiane, Senza Fine di Gino Paoli. L’arrangiamento del batterista porta il brano su un jazz waltz più incalzante rispetto all’originale, declinato al presente, con un’atmosfera priva di sentimentalismi, dove risaltano i fraseggi outside di Robert Bonisolo e il comping puntuale e scuro di Luca De Toni.

Third Wave è la title track del disco, un brano energico e assertivo in cui emerge chiaramente un retaggio hard-bop legato al mondo armonico del primo Coltrane e al suo uso di cellule motiviche brevi e incisive. Ne parla così l’autore: «Third Wave è stata scritta durante la terza ondata. È un brano che ho suonato in vari contesti e in diversi modi. Sicuramente è quello che racconta di più questa mia fase legata alla tradizione».

Il disco si chiude con un’energica versione su tempo fast swing del celebre standard Just in Time. L’autore descrive così le sue intenzioni: «È uno standard legato alla tradizione che mi è sempre piaciuto per la sua melodia. Un brano che ho voluto incidere in questo modo perché volevo un momento in cui suonare da solo con Robert Bonisolo senza nessun accompagnamento, tirando fuori quella vena un pò più aggressiva che abbiamo entrambi».

INFO

www.gleam-records.com

 

Abbonati a Jazzit con soli 29 euro cliccando qui!