Ultime News
Arpeggi – geometrie orizzontali: intervista a Fabio Mariani

Arpeggi – geometrie orizzontali: intervista a Fabio Mariani

7 dicembre 2020

Didatta tra i più conosciuti del nostro Paese, Fabio Mariani sta per pubblicare il suo nuovo metodo “Arpeggi – Geometrie orizzontali” per Volontè & Co.: l’abbiamo intervistato.

Di Eugenio Mirti

Gli arpeggi sono uno degli argomenti fondamentali per tutti gli strumenti in tutti gli stili: perché questo metodo?
Nei quaranta e più anni in cui ho suonato ho imparato a guardare la chitarra e ho scoperto che ci sono sempre due versi per diteggiare un arpeggio, o una frase. L’esigenza di fare luce su questo tema è nata perché insegno tanto, e parte dall’obiettivo finale: quando insegni un linguaggio improvvisativo e riprendi delle frasi applicandole in altri contesti devi essere libero di farlo a prescindere dalla meccanica della  tastiera, dall’ottava in cui ti trovi e così via.

Come hai sviluppato le numerosissime possibilità di diteggiatura?
Ho sviluppato la tecnica CAGED, che è un modo di mappare il manico, in CAGEDega, considerando e differenziando i modelli che si sviluppano su due ottave da quelli che ne dispongono di una soltanto;  si parte da queste otto possibilità che ho illustrato a seconda che la frase si sviluppi verso la destra o la sinistra del manico.

Qaanto tempo ti ha richiesto la stesura del tutto?
Venti giorni scriverlo, quarant’anni di esperienza per sviluppare i concetti!

img

Oltre agli arpeggi ci sono capitoli dedicati alle sequenze di Coltrane e ad alcuni lick di Charlie Parker.
Ho scelto alcune frasi del tema di Donna Lee spostate in otto zone della chitarra per imparare a ricollocare una frase. Alla fine ho invece inserito due capitoli basati sulle cadenze e sui turnaround nei quali ho scritto mie frasi dove illustro – attraverso grafici e schemi – quali forme penso quando suono quella determinata frase e come visualizzo le note possibili scegliendo quelle che mi servono.

Il metodo è multimediale.
Sì, ci saranno i  video dei capitoli che raccontavo nella domanda precedente, che sono forse i più interessanti a livello di improvvisazione.

A chi si rivolge “Arpeggi – geometrie orizzontali”?
A chi già suona e vuole capire le geometrie della chitarra, sicuramente non ai principianti. Vuole essere il complemento dei miei lavori precedenti per Volontè, particolarmente indicato per chi vogli spostarsi in orizzontale sul manico.

Quando uscirà?
Doveva essere in vendita a novembre, ma – causa Covid19 – il processo è stato rimandato; il libro è però già stampato e dovrebbe uscire in questi giorni.

Quali sono i tuoi prossimi progetti?
Sta per uscire un  trattato di improvvisazione per chitarra strutturato in più livelli; parte dalle note target fino ad arrivare all’ultima serie di capitoli dedicati a grandi chitarristi: George Benson, Django Reinhardt (capitolo curato da Salvatore Russo) Hank Garland, Joe Pass, Pat Martino, area che vede molti fraseggi analizzati e contestualizzati. Uscirà a febbraio.

_

Abbonati a Jazzit con 29 euro cliccando qui!