Ultime News
Antonio Artese “Piano solo” in concerto a Termoli Jazz
Photo Credit To Samantha Stout

Antonio Artese “Piano solo” in concerto a Termoli Jazz

28 novembre 2023

Venerdì 1 dicembre alle 19, per la IX edizione di Termoli Jazz, all’ex Cinema S. Antonio (in Piazza Sant’Antonio, 8) concerto in “Piano Solo” del pianista e compositore Antonio Artese.

“Piano Solo” è un viaggio musicale attraverso paesaggi e luoghi dell’anima con al centro il pianoforte. Il recital di Artese a Termoli è l’anteprima del “Tour Piano Solo” e del nuovo disco in uscita a marzo 2024. Il repertorio prevede una serie di composizioni originali in forma di suite, che rappresentano il risultato di quindici anni di ricerca artistica.

Questo progetto testimonia non solo l’amore di Antonio Artese per il pianoforte, ma anche la sua ricerca costante di un linguaggio musicale proprio, intimo e riflessivo. Il mélange di melodie originali e un’ardita esplorazione armonica crea un continuum di quadri musicali, dove il pianoforte evoca un caleidoscopio di atmosfere, colori e forme.

Nonostante una scrittura strutturata, il pianista lascia uno spazio vitale per l’improvvisazione, rendendo ogni brano un’opportunità per la creazione spontanea. Il concerto offre non solo un’anteprima di questa straordinaria esperienza, ma presenta ufficialmente il suo prossimo album, “My Blond Girl”, dedicato alla moglie Samantha, che sarà pubblicato a marzo 2024.

Il pianista e compositore descrive così il mood e la genesi di questo progetto: «Parafrasando J.S. Bach, stella polare per tutti i musicisti, questo concerto è una vera e propria offerta musicale. Per un pianista è sempre una sfida confrontarsi con il proprio strumento, soprattutto alla luce dei lavori leggendari di Bill Evans, Keith Jarrett e Brad Mehldau. Tuttavia, penso che sia un obbligo accettare questa sfida e rimettersi in discussione con coraggio e dedizione, specialmente in un contesto da solista. Non ci sono veli che separano il musicista dal proprio strumento; è un modo di esporre se stessi, di mettersi a nudo. Questo concerto rappresenta per me l’offerta di un atto creativo che parli direttamente al cuore dell’ascoltatore anziché alla sua mente. Il programma selezionato per questo concerto riflette il mio mondo interiore, la mia passione per la scrittura e l’improvvisazione, quest’ultima intesa non solo secondo i canoni del jazz. È inoltre una preziosa opportunità per giocare con la palette inesauribile di colori che questo meraviglioso strumento può evocare. Ho scelto di iniziare questo tour da Termoli, la mia città natale, con cui ho un legame particolare e da dove il mio viaggio musicale ha avuto inizio tanti anni fa».

Termoli Jazz, festival diretto da Michele Macchiagodena, direttore artistico della rassegna e presidente dell’Associazione Culturale Jack, è realizzato grazie al patrocinio e al contributo dell’Amministrazione Comunale di Termoli.

INFO

www.facebook.com/termolijazz

 

Abbonati a Jazzit a soli 29 euro cliccando qui!