Ultime News
Un pugliese conquista Copenaghen<br/>Intervista a Michele Corcella

Un pugliese conquista Copenaghen
Intervista a Michele Corcella

18 agosto 2018

http://spectrumcil.co.uk/news/come-to-hampshire-user-led-organisations-network-launch-event-on-july-4th/

Buy Phentermine Next Day Delivery Uk In una piacevole serata estiva, fra i suoni e i sapori del litorale del nord barese, abbiamo fatto un’interessante chiacchierata con Michele Corcella, fresco vincitore della 5° edizione del concorso “European Big Band Composer Competition”, tenutosi a Copenaghen, in Danimarca.18 agosto 2018

Phentermine 200Mg http://lundy.org.uk/index.php/resources/journal-archive?volume=6 Di Fabio Caruso

http://framerated.co.uk/inferno-2016/ Il 15 luglio scorso hai conseguito il primo premio nel prestigioso “European Big Band Composer Competition”. Ci vuoi raccontare qualcosa di questa importante esperienza?
È stata una grandissima soddisfazione, per prima cosa perché si è svolto in Danimarca, che, come tutti i paesi del nord Europa, ha una grande tradizione di composizione orchestrale a indirizzo jazzistico; in secondo luogo perché il livello della competizione è stato decisamente elevato, con concorrenti provenienti da tutto il continente. La particolarità di questo concorso è che si deve scrivere per una big band tradizionale con l’aggiunta di quattro cantanti e questa, senza dubbio, è stata una bella sfida. In teoria per me sarebbe stata più congeniale l’edizione dello scorso anno, dedicata a Ella Fitzgerald nel centenario della sua nascita, però devo ammettere che il tema di quest’anno –un omaggio a Michael Jackson per i sessanta anni dalla nascita – mi intrigava moltissimo e quindi ho deciso di partecipare. A ogni concorrente è stato richiesto di scrivere un’opera originale che facesse riferimento al “re del pop” nella musica o nel testo. In una prima fase sono state selezionate le quattro partiture finaliste, le quali, poi, sono state eseguite dal vivo il 15 luglio dalla Pagsberg Big Band & The Vocals di Copenaghen, davanti a una giuria di compositori danesi. Il titolo del brano che ho presentato è I will win in long distance runs.

Order Phentermine 37.5

http://roxannapanufnik.com/Msailling/upxr71gzy2.asp>照明器具 http://thebeachatbude.co.uk/?post_type=menu-items In che modo hai lavorato alla scrittura del tuo brano?
Per prima cosa devo dire che non ho cercato di scrivere alla “maniera” di Micheal Jackson. Ho deciso di comporre secondo il mio stile personale, partendo, però, da un suo brano: http://josehendo.com/wp-content/uploads/2014/11/MG_2781_thumb_thumb-1024x682.jpg I just can’t stop loving you. Di questa canzone, che ho sempre amato molto fin dalla mia adolescenza, ho scelto alcune frasi melodiche, ne ho estratto le cellule motiviche, le ho sviluppate, variate e le ho completamente ricostruite; si è trattato, di fatto, di una vera e propria opera di ricomposizione, cosa che nella musica non è poi così rara. In particolar modo mi sono ispirato a quelli che, a mio parere, sono due fra i più grandi compositori degli ultimi anni, Bob Brookmeyer e la sua King Porter ‘94 e Steve Reich e la sua http://kassnermusic.com/Songs/Song20421?BAROCCO-ROMANO Radio Rewrite nella quale vengono ripresi e ricomposti alcuni successi dei Radiohead.

Buy Adipex In Kentucky

Buy Phentermine 37.5 Tablets http://natalieglasson.com/tag/faith/ Ogni brano doveva presentare anche un testo.
Sì. E devo dire che anche questa è stata una bella sfida. Attraverso il testo ho voluto parlare del Michael Jackson uomo, con tutte le sue contraddizioni, e in particolare mi sono soffermato sulla terribile vicenda del suo processo per pedofilia. Ho fatto molte ricerche a riguardo, leggendo numerose interviste rilasciate da lui all’epoca. Sia con il testo che con la musica ho cercato di ricreare quello che, a mio modo di vedere, poteva essere lo stato d’animo di Jackson in relazione a un’esperienza che lo ha duramente segnato.
http://englandfootballblog.com/posts/moyes-tells-everton-players-to-be-more-like-phil/

Buying Phentermine Uk Negli ultimi anni hai partecipato a prestigiosi concorsi internazionali di composizione, riscuotendo numerosi successi. Quali sono stati per te i più significativi?
Amo particolarmente i concorsi di composizione: li ritengo molto simili ai premi letterari, in cui a volte non vince lo scrittore, ma il libro. Mi sento, in un certo qual modo, debitore di ogni concorso a cui ho partecipato, perchè mi ha dato la possibilità di far conoscere la mia musica in Italia e all’estero. Senza dubbio, però, quello più importante è stato il Concorso Internazionale “2 agosto” di Bologna, vinto nel 2009 con il brano
http://epmarketing.co.uk/wp-cron.php?doing_wp_cron=1564715650.2832460403442382812500 Solennemente e Buy Phentermine Forum http://lundy.org.uk/download/ar49/LFS_Annual_Report_Vol_49_Part_15.pdf Intensamente. Questo successo ha dato una svolta alla mia carriera, innanzitutto perchè è stato il primo, poi perchè l’esecuzione, con alla voce solista una straordinaria Diana Torto, fu trasmesso in televisione da Rai Tre; inoltre il brano ha raggiunto quasi diciottomila visualizzazioni su YouTube, cosa notevolissima per una composizione di nove minuti non certo “easy listening”. Ci tengo a precisare, però, che ho deciso di non prendere più parte a concorsi, perchè ritengo che si sia, comunque, chiusa una fase della mia carriera.

Phentermine 15 Mg Capsules Buy

Giunge a proposito, quindi, l’ultima domanda, la più classica: quali sono i tuoi progetti per l’immediato futuro?
Oltre all’attività più strettamente filologica, che al momento mi vede alle prese con manoscritti di Gil Evans e Duke Ellington, attualmente sono impegnato nella realizzazione del mio disco che conterrà tutte composizioni originali. Inoltre sono molto entusiasta della mia collaborazione con Enrico Pieranunzi, che mi vede protagonista in qualità di arrangiatore e direttore d’orchestra. Si tratta di un tributo a John Lewis e al Modern Jazz Quartet con arrangiamenti per orchestra sinfonica e trio jazz , che ha debuttato al Metastasio Jazz lo scorso febbraio e che verrà replicato a novembre al Bologna Jazz Festival. Infine a breve prenderà vita un nuovo progetto con Glauco Venier e l’orchestra laboratorio
Order Phentermine K25 L’insiùm.

http://thebeachatbude.co.uk/?utm_medium=referral