Taleia<br/>Intervista a Franco Finucci

Taleia
Intervista a Franco Finucci

24 ottobre 2018

Taleia è il titolo del nuovo album di Franco Finucci  pubblicato da Abeat; abbiamo intervistato il chitarrista.

Di Eugenio Mirti

Taleia vede Stafano Di Battista come deuteragonsita insieme a te; come l’hai scelto?
Abbiamo una antica amicizia, e apprezzo in Stefano la capacità di valorizzare i miei brani; abbiamo studiato insieme al conservatorio dell’Aquila, e per questo mio primo disco da leader ho voluto chiamarlo; questo non per sminuire Marco Di Battista al pianoforte, Gabriele Pesaresi al contrabbasso e Roberto Desiderio ala batteria che sono musicisti di grande esperienza.

Un altro ospite è Davide Cavuti all’accordeon.
Con lui abbiamo lavorato in teatro per tanti anni, abbiamo arrangiato e scritto musiche per spettacoli  che hanno girato l’Italia e l’Europa con attori come Giorgio Albertazzi e Michelel Placido; il brano è un tango e si prestava particolarmente alla sua presenza.

img

Come componi?
Con la chitarra. Ho provato con il pianoforte, ma non so perché mi viene sempre da scrivere con la chitarra, in qualunque momento!

Avevi già in mente questa formazione quando hai scritto i brani?
No, in realtà li ho scritti per mio diletto quando sono usciti, il resto è venuto dopo.

Cosa è il jazz oggi?
Ci sono le avanguardie, alcune più interessanti e altre meno; questa musica si è mescolata con tante cose, io però ho sempre tenuto fede sia nella musica che ascolto che in quella che suono alla forma canzone e alla melodia. Forse viviamo in un momento ambiguo della storia del jazz.

Quli chitarristi ascolti?
Enrico Bracco mi piace per la costruzione di assoli e melodie; Lionel Loueke forse è il chitarrista contemporaneo che mi pare più interessante. Sono un estimatore di Mick Goodrick, ho studiato anche con lui. Ho sentito naturalmente Pat Metheny, e credo che il senso melodico di Bill Frisell sia unico.

Se avessi una bacchetta magica quale sogno vorresti esaudire?
Conoscere e suonare con Chick Corea, che è un altro artista incredibile.

Definisci Taleia con tre parole.
Melodia, tradizione e sorpresa.

 

 

img

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *