Ultime News
Riverberi 2015</br>Parla Luca Aquino

Riverberi 2015
Parla Luca Aquino

http://iwsb.org.uk/ourevents/map/ Appuntamento a Benevento dal 15 al 19 luglio 2015 con il festival diretto dal trombettista campano.

go here di Chiara Giordano

go http://universalsolardirect.com/wp-content/uploads/2016/03/new-energy-finance-1024x526.png Che cosa ci dobbiamo aspettare da questa nuova edizione del festival?
La peculiarità di Riverberi, sin dalla prima edizione, sta nei progetti in solo, ai quali viene dato sempre spazio in luoghi dotati di riverberi naturali. Questa sarà un’edizione di transizione, forte e rivoluzionaria, con progetti differenti tra loro. Abbiamo appena aperto una piccola etichetta con la quale abbiamo prodotto il primo album della Banda del Bukò, una band di Benevento composta da trenta elementi. Sono coloratissimi nell’animo e suoneranno il 15 luglio. Tra i vari ospiti d’eccezione, oltre alla mia cantante preferita e amica Maria Pia De Vito, che suonerà in duo con Huw Warren tra le 47 colonne dello splendido Chiostro di Santa Sofia, avremo Don Pasta, il rapper Shark Emcee, il paesologo Franco Arminio, la scrittrice Isabella Pedicini, Paolo Angeli, Naomi Berrill, il mio nuovo progetto “OverDOORS” ma daremo anche spazio alle voci di Kelly Joice e Serena Brancale. Questi e altri gli artisti di questa edizione.

Cheap Tramadol Mastercard

http://superfoodlx.com/wp-cron.php?doing_wp_cron=1557779117.1023468971252441406250

Cheap Tramadol From India Tramadol Mims Online Da quale concerto ti aspetti maggiori sorprese?
Hàkon Kornstad è un sassofonista norvegese. Anni fa eravamo in tour e in viaggio studiava canto lirico. Io ero un po’ scettico ma ora ha un progetto in solo unico con sassofoni, flauti e voce. Dal lui mi aspetto qualcosa di veramente emozionante. Aprirà il festival il 15 luglio.

go Order Tramadol Online In Ohio Che cosa significa essere “direttore artistico” oggi? 
Il mio è un caso particolare perché sono anche produttore e organizzatore di Riverberi, insieme a un gruppo di validi collaboratori. Ho responsabilità variegate tra loro ma oggi il risultato più difficile, anche per un direttore artistico, è coinvolgere i giovani. Il jazz in Italia sta invecchiando e la colpa è di chi, invece di contaminarlo, lo congela. La funzione del direttore artistico è darsi un pugno nello stomaco e far scegliere anche al pubblico chi invitare, nei limiti consentiti e rispettando la propria missione.

go to link http://equazioni.org/index.php/2007/10/05/lacqua-un-bene-prezioso-esperimenti-facili-e-divertenti/feed/ Tre buoni motivi per non mancare?
Il Sannio è tutto da esplorare e Benevento è una cittadina fantastica. L’anno scorso Enrico Rava, col suo tipico entusiasmo e passione straripante, ha paragonato il territorio delle streghe a una città svizzera e raccontava simpaticamente a tutti, dopo un tour in Spagna, che il patanegra migliore lo aveva assaggiato a Riverberi. È una città di cultura che vanta un cospicuo e interessante patrimonio storico e artistico. Abbiamo un teatro inaugurato nel 120 sotto Adriano che si pensa sia stato addirittura costruito sui resti di un edificio anteriore. Visite guidate ma anche gastronomia, buon vino e lunghe passeggiate nella natura sull’Appennino sannita.

http://vixert.com/wp-cron.php?doing_wp_cron=1557759589.6207189559936523437500 Hai un sogno nel cassetto che riguardi la rassegna ancora da realizzare?
Un mega finanziamento europeo (ah ah).