Ultime News

Parole e immagini per…
Francesco Amenta Colors And Ties
Di Daniela Floris e Carlo Mogavero

Parole e immagini per… </br>Francesco Amenta Colors And Ties</br>Di Daniela Floris e Carlo Mogavero

7 agosto 2017

A Feltre, durante la quinta edizione del Jazzit Fest, in una bellissima sala di Palazzo Guarnieri abbiamo ascoltato i musicisti che sono venuti da noi a raccontarci i loro progetti.

Abbiamo messo a disposizione le nostre capacità di descrivere la musica, Daniela con le parole, Carlo con le immagini. E abbiamo creato per ognuno di loro uno scritto e due ritratti fotografici firmati.
Il testo non prevede un parere critico sulla musica descritta, le foto sono state scattate secondo i desideri degli artisti: ci siamo messi al servizio delle loro inclinazioni e dei loro desideri.
Questo è il risultato del nostro lavoro, che gli artisti potranno usare nei loro siti, come liner notes, come comunicato stampa, o comunque vorranno.

Di Daniela Floris e Carlo Mogavero

Francesco Amenta Colors And Ties
È un viaggiatore, Francesco Amenta. E non solo perché con il suo sassofono, partendo da Modena, si è trovato in Olanda passando per New York, città che gli ha cambiato la vita come artista. Ma perché ancora cammina verso tutti i luoghi in cui la sua musica ancora si troverà a condurlo: e perché quella sua musica è un continuo, ininterrotto procedere avanti in un’avventura in cui la parte artistica e quella emozionale camminano parallele, nutrendosi di cose incontrate, imparate, di persone conosciute. Francesco Amenta è un viaggiatore che crea la sua storia fatta di momenti, emozioni, e con quei compagni di viaggio che accettino di affiancarlo, se hanno l’energia positiva di chi intenda esplorare nuovi mondi e nuove realtà. Color and Ties, il suo ultimo lavoro con Bernardo Sacconi al contrabbasso ed Andrea Niccolai alla batteria, è un tratto di questo intenso itinerario umano ed artistico: la musica come racconto di vita da svelare a chi ascolta. Francesco Amenta nel suo continuo bisogno di misurarsi con se stesso e con gli altri crea punti fermi che diventano pista di lancio per nuove sfide. È jazz? Certo c’è l’amore per il jazz nordico, o per il jazz statunitense contemporaneo. Certo, l’improvvisazione è un mezzo espressivo fondamentale per raccontarsi, e allora sì, è jazz…ma questo jazz, forse, altro non è che uno di quei punti fermi da cui questo artista si è librato nell’aria per procedere oltre.

img

Francesco Amenta: sax tenore soprano; Bernardo Sacconi: contrabbasso; Andrea Niccolai; batteria Giulio Stermieri: pianoforte.