JAZZIT 70
maggio-giugno 2012

Profondamente radicato nella tradizione della musica folkloristica americana, eppure capace di spingersi nell’avanguardia da direzioni del tutto personali, Bill Frisell è uno dei musicisti più influenti degli ultimi trent’anni. Ne ripercorriamo la vicenda umana e artistica, dalle origini alle sue più recenti produzioni discografiche, occasione per introdurvi anche al suo linguaggio e al suo complesso e quanto mai affascinante laboratorio sonoro.

CD ALLEGATO

Mauro Ottolini Sousaphonix

Il disco ospita una selezione di brani scelti dal trombonista stesso e tratti dai primi due album CAM Jazz: "Sousaphonix" (2009) e "The Sky Above Braddock" (2010). Tra i musicisti: Fulvio Sigurtà, Daniele D’Agaro, Dan Kinzelman, Vincenzo Vasi, Enrico Terragnoli, Giorgio Pacorig, Danilo Gallo, Zeno De Rossi.

Acquista la tua copia
CON CD | SENZA CD

COVER STORY

Bill Frisell
La tradizione del nuovo

Bill Frisell è unanimemente riconosciuto come uno dei più noti e celebrati chitarristi del mondo, sia per l’originale apporto tecnico e sonoro allo strumento sia per la visione compositiva, di grande creatività e mai prevedibile. Abbiamo intervistato il musicista per capire come sia riuscito a sviluppare queste caratteristiche personali e innovative.

di Luciano Vanni, Eugenio Mirti, Ivano Rossato

INTERVISTA

Simone Guiducci
Il folk mediterraneo

Dopo quindici anni di attività il Gramelot Ensemble, fondato e diretto dal chitarrista Simone Guiducci, giunge al suo settimo album, “That’s All Folks” (TRJ, 2011). Ne abbiamo parlato con il leader.

di Luciano Vanni

INTERVISTA

Chick Corea
Nuove esplorazioni

Un disco dedicato a Bill Evans, un duo con Gary Burton, una composizione per gruppo jazz e orchestra sinfonica: tutto contemporaneamente. Chi altri potrebbe riuscirci, se non Chick Corea? Il pianista ci parla dei suoi ultimi tre dischi, appena pubblicati: “Further Explorations” (Concord), “Hot House” (Concord) e “The Continents” (Deutsche Grammophon).

di Stuart Nicholson

STORIE

John Zorn

La figura di Georges Ivanovič Gurdjieff, scrittore e mistico armeno vissuto a cavallo tra Ottocento e Novecento, torna oggi di attualità con due produzioni discografiche, “Music Of Georges I. Gurdjieff” (ECM, 2011) del The Gurdjieff Folk Instruments Ensemble diretto da Levon Eskenian e “Mount Analogue” (Tzadik, 2012) di John Zorn.

di Luciano Vanni

CD STORY

Mauro Ottolini
Sousaphonix

Il cd allegato a Jazzit raccoglie una selezione di brani tratti dai primi due album dei Sousaphonix, usciti tra il 2009 e il 2010 per la CAM Jazz. Dopo una breve introduzione intorno alla storia e alla musica di questo trascinante collettivo, abbiamo chiesto al suo fondatore, Mauro Ottolini, di guidarci nell’ascolto di ogni singolo brano che lui stesso ha scelto in esclusiva per la nostra Jazzit Records.

di Luciano Vanni, Mauro Ottolini

INTERVISTA

Ahmad Jamal
«La vita è interessante»

È appena uscito per la Jazzbook Records “Blue Moon”, l'ultimo disco di Ahmad Jamal. A ottantadue anni il pianista non ha perso un briciolo di quell'aplomb e di quel senso dello stile che gli hanno procurato l'ammirazione di schiere di colleghi, Miles Davis in testa.

di Stuart Nicholson

JAZZ ANATOMY

St. Thomas
Sonny Rollins va ai Caraibi

St. Thomas è uno degli standard del repertorio jazzistico più eseguiti e registrati, un vero e proprio hit, pagina su cui molti musicisti avrebbero apposto volentieri una firma. È passato alla storia come uno dei primi “calypso” registrati nell’ambito del jazz: sicuramente è il più celebre e ha aperto una strada che Rollins stesso e molti altri musicisti hanno percorso nel corso degli anni. 

di Roberto Spadoni

FOCUS

Paolo Fresu & Omar Sosa featuring Jaques Morelenbaum
Alma

L’appuntamento di Fresu e Sosa è fissato per il 23 e 25 maggio 2011, nello studio di registrazione Artesuono di Stefano Amerio. In verità c’è anche un terzo protagonista, il violoncellista Jaques Morelenbaum, cui è inviato il master del disco affinché inserisca i suoi interventi nella più completa libertà. “Alma” si compone di tracce originali (tre brani sono di Fresu, sei di Sosa e due a firma di entrambi), a eccezione di Under African Skies di Paul Simon.

di Luciano Vanni

INTERVISTA

Gianni Bardaro
Il progetto dell'anima

Il nuovo lavoro discografico di Gianni Bardaro, “Soul Blueprint” (Emarcy, 2012), sottolinea ancora una volta l’originalità del discorso musicale e compositivo del sassofonista, anche grazie alla partecipazione speciale di Randy Brecker. Ne parliamo con il musicista, originario di Formia ma danese d’adozione.

di Luciano Vanni

INTERVISTA

Massimo Carrieri
Zahir

A quattro anni di distanza dal suo esordio discografico in piano solo, “Seven” (Indie, 2007), è stato pubblicato il secondo album del pianista Massimo Carrieri, intitolato “Zahir” (Effe Music, 2011). Ne abbiamo parlato con il protagonista dell’incisione che ospita anche le voci di Imma Giannuzzi e Salah Addin Roberto Re David.

di Luciano Vanni

INTERVISTA

Black Ol' Blues
Storie di ordinaria avanguardia

“Black Ol’ Blues” (Rudi, 2011) è il secondo disco del quartetto milanese Black Hole Quartet e prosegue sulla scia avant-garde del primo lavoro, l’omonimo “Black Hole Quartet” (Auditorium, 2008). Ne abbiamo parlato con Walter Donatiello, chitarrista del gruppo.

di Eugenio Mirti

INTERVISTA

Claudio Fasoli
Il suono imprevedibile

“Avenir”, appena uscito per la Caligola Records, è l'ultimo lavoro di Claudio Fasoli. Il sassofonista veneziano mette insieme un nuovo ensemble, denominato semplicemente “Four”, nel quale il suono del suo sax si mescola con sonorità elettriche e inserti di elettronica.

di Sergio Pasquandrea

INTERVISTA

Mauro Gargano
Adesso basta!

“Mo’ Avast Band” (Note Sonanti) è l’esordio discografico da leader di Mauro Gargano. Il contrabbassista si presenta alla guida di un quartetto italo-francese nato nel 2004, con Francesco Bearzatti al tenore e clarinetto, Stephane Mercier al contralto e Fabrice Moreau alla batteria. Ospite in due brani il pianista Bruno Angelini.

di Eugenio Mirti

INTERVISTA

Maurizio Giammarco
Tricycles: eclettici elettrici

“Eclectricity”, ovvero dell'uso eclettico dell'elettricità. È il titolo di un disco, appena uscito per la Parco della Musica Records, che vede protagonista un trio composto da Maurizio Giammarco ai sassofoni, Dario Deidda al basso elettrico e John B. Arnold alla batteria.

di Sergio Pasquandrea

FOCUS

Charlie Haden & Hank Jones
Come Sunday

“Come Sunday” (Emarcy, 2011) rappresenta il testamento discografico della collaborazione tra il contrabbassista Charlie Haden e il pianista Hank Jones, scomparso appena tre mesi dopo aver portato a termine l’incisione. Nel 1995 i due avevano già registrato il capolavoro, “Steal Away. Spirituals, Hymns And Folk Songs” (Verve).

di Luciano Vanni

FOCUS

Giovanni Francesca
Genesi

Nel suo primo album da solista, "Genesi" (Auand, 2012), Giovanni Francesca si presenta alla guida di un quartetto per chitarra e violino, una formazione arricchita da numerosi ospiti che si alternano e sovrappongono in più di una traccia. 

di Eugenio Mirti

FOCUS

Pierrick Pédron
Cheerleaders

“Cheerleaders” è il sorprendente esordio in casa ACT del sassofonista francese Pierrick Pédron. Nato il 23 aprile 1969 in Bretagna, a Saint-Brieuc, centro della splendida Côtes-d'Armor, Pédron fa parte di quella generazione di musicisti che stanno contribuendo a definire gli orizzonti espressivi del nuovo jazz europeo e non è un caso che si sia formato in una delle più sorprendenti formazioni europee degli anni Duemila, la Magic Malik Orchestra, diretta dal flautista e compositore franco-avoriano Malik Mezzadri.

di Luciano Vanni

FOCUS

São Paulo Underground
Três Cabeças Loucuras

Il collettivo São Paulo Underground nasce a metà degli anni Duemila, quando Rob Mazurek si trasferisce in Brasile ed entra in contatto con la scena d’avanguardia della città. Originariamente concepito come duo con il percussionista e polistrumentista Mauricio Takara, a partire dal terzo album, “Três Cabeças Loucuras”, il gruppo allarga le proprie maglie ospitando, oltre ai due fondatori, il tastierista Guilherme Granado e il batterista Richard Ribeiro. Si aggiungono altri quattro musicisti ospiti in due brani: Kiko Dinucci alla chitarra e voce, Jason Adasiewicz al vibrafono, John Herndon alla batteria e Matthew Lux alla chitarra basso.

di Luciano Vanni

FOCUS

Trio Libero
Andy Sheppard, Michel Benita, Sebastian Rochford

L’album “Trio Libero” marca una differenza d’intenzioni – e di formazione – rispetto al precedente “Movements In Colour” del 2009, sempre per l’ECM. Il disco è costruito sfruttando il grande interplay dei tre musicisti (al fianco di Sheppard, Michel Benita al contrabbasso e Sebastian Rochford alla batteria), a proprio agio nei brani originali a loro firma così come nelle improvvisazioni estemporanee e nell’unico standard (I’m Always Chasing Rainbows).

di Luciano Vanni
www.vannieditore.com

© Vanni Editore Srl
p.iva 01400230551

Privacy Policy
Informativa


Credits: GreenConsulting

Jazzit

Jazzit Card

Directory

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter

LA TUA EMAIL:

Social