Ultime News

Lorenzo Tucci
Diario di viaggio
Reportage

Lorenzo Tucci</br>Diario di viaggio</br>Reportage

26 febbraio 2018

Phentermine Free Fedex Shipping http://lundy.org.uk/index.php?option=com_acym Viaggio a Bangkok

http://dronerockrecords.com/wp-cron.php?doing_wp_cron=1564694302.4476110935211181640625 Di Lorenzo Tucci

La sveglia suona alle 8.05. È arrivato il giorno della partenza per Bangkok.

Phentermine Overnight Fedex Mi alzo e so che dovrò affrontare un viaggio lunghissimo. Come sempre sistemo le ultime cose in valigia e metto dentro tutto il necessario. Mi guardo allo specchio e sorrido. Andrò in una terra bellissima e suonerò jazz a trentasei gradi, quando qui è ancora pieno inverno! Esco di casa e come sempre mi chiedo: «Cosa avrò dimenticato?» E come sempre mi rispondo: «L’importante è che ci sia il passaporto». Mi avvio verso la stazione ferroviaria. Alle 10.37 ho appuntamento con Claudio Filippini: so che sarà puntualissimo! In genere siamo sempre puntualissimi, e infatti è lì che mi aspetta.

Buy Phentramin D Online tucci 8

http://roxannapanufnik.com/news/page/2/ Arriva il treno che ci porterà in aeroporto: in quel percorso di trenta minuti chiacchieriamo del più e del meno, ci scambiamo informazioni generali sulla Thailandia, su come sarà l’hotel e il pubblico, o di quanto costerà chiamare o ricevere da lì, ma soprattutto di come sarà la scaletta. La scaletta è importante quanto il passaporto!

Agli imbarchi abbiamo appuntamento con Luca Bulgarelli, che ci aspetta. Lui è a maniche corte, sta già cercando di ricreare un microcosmo thailandese, imbarchiamo i bagagli grandi, ora siamo pronti per controllo passaporti e metal detector.

tucci 3

Buy Phentermine From Canada Arriviamo al gate. Tra poco ci spareremo dodici ore di volo. Ho preparato una playlist del trio Jarrett/ Peacock/DeJohnette e mi dedicherò al loro ascolto per quasi tutto il viaggio (è da molto tempo che non ascolto più quel trio).

Is Buying Phentermine Online Safe Atterriamo a Bangkok dopo un buon viaggio, comodo e confortevole. All’uscita ci attendono un ragazzo e una ragazza molto giovani e gentili, che mentre ci accompagnano in hotel ci dicono di essere due musicisti che studiano al “College of Music Mahidol University di Bangkok”, dove terremo il concerto, la masterclass e faremo anche da giuria per attribuire il primo premio al miglior solista del college. Non male come programma!

Buy Phentermine 15Mg tucci 6

Buy Phentermine Ebay Usciamo dall’aeroporto di Bangkok: il caldo ci assale, ci sono trenta gradi e sono solo le 6.00 del mattino.
Arriviamo in hotel dopo quasi due ore di macchina: l’albergo è situato lungo la riva di un bellissimo fiume chiamato Tha Chin, all’interno di un parco naturalistico, con un orto botanico immenso dove è possibile ammirare enormi piante rare di qualsiasi tipo, fiori, rampicanti, magnolie giganti, ficus, banani, palme altissime, anche piccoli animali e persino elefanti. Ci sono inoltre tanti prati ben curati, canali e giochi d’acqua: un piccolo paradiso terrestre dove rilassarsi e contemplare la natura in tutta la sua bellezza. Un posto davvero incantevole!

http://naturallymadeforyou.co.uk/wp-cron.php?doing_wp_cron=1564791560.6824960708618164062500 tucci 4

http://natalieglasson.com/ground-your-truthallow-yourself-to-hold-the-intention-of/ tucci 7

http://roxannapanufnik.com/?p=47 tucci 9

tucci 10

http://englandfootballblog.com/2012/03/28/french-giants-plan-6million-chamakh-swoop/ tucci 17

Prendiamo le stanze e decidiamo di riposarci un po’, dandoci appuntamento più tardi per un caffè in riva al fiume. Il clima ideale per fare due chiacchiere e parlare di musica e dei brani che Claudio vorrebbe suonare al festival.

tucci 14

Verso sera vengono a prenderci e ci portano a visitare il campus universitario, dove suoneremo il giorno dopo. Il campus è un villaggio enorme dedicato allo studio della musica e del jazz in particolare. Le strutture sono bellissime, nuove, ben fatte e accoglienti, immerse nel verde rigoglioso, tipico di quei posti. Ci sono palafitte immerse nell’acqua, pontili che collegano una struttura all’altra, auditorium, aule, sale studio, ristoranti, punti d’incontro, arene all’aperto, e il main stage situato in mezzo a un grande prato verde. Davvero bellissimo!

http://lundy.org.uk/download/is/LFS_Island_Studies_Randle-Animal_Psychology.pdf tucci 24

Ordering Phentermine From Canada Un ambiente ideale per studiare musica, organizzato molto bene e curato nei dettagli, in cui uno studente di musica può sentirsi fiero di imparare. Non so davvero se in Italia ci sia un posto come questo…

http://thebeachatbude.co.uk/home/good-hotel/feed/ Il giorno seguente è quello del nostro concerto. Ci accompagnano sul palco. Sono le 10.30 e c’è un caldo incredibile! Siamo un po’ in difficoltà poiché veniamo dall’inverno italiano. Lo staff e i fonici sono però capaci di metterci davvero a nostro agio. La strumentazione è ottima: ottimo pianoforte a coda, ottima batteria e ottimo contrabbasso (avevo chiesto anche un set di piatti Zildjian con misure dettagliate, e così è stato).

Buy Phentermine 35.7 tucci 22

http://framerated.co.uk/twin-peaks-return-part-17x18/ Il nostro concerto è previsto per le ore 22.00. Prima di noi si esibiscono quattro gruppi thailandesi di ottimo livello, ma nell’aria si percepisce che il pubblico aspetta con ansia la nostra performance.
Saliamo sul palco davanti a una platea pacata e attenta, il caldo ci assale, ma dopo il lungo applauso alla fine del primo brano il contatto con il pubblico thailandese è perfettamente stabilito e Claudio fa una delle sue più belle presentazioni.

tucci 16

Buy Phentermine Illegally Chiudiamo l’esibizione con una stupenda composizione di Claudio Filippini dal titolo Flying Horses, che provoca un boato del pubblico, e dentro di me penso: «Abbiamo fatto un buon concerto!».

http://epmarketing.co.uk/wp-cron.php?doing_wp_cron=1564706897.4785859584808349609375 Dopo la performance ci meritiamo una bella birra ghiacciata, ma fa talmente tanto caldo che ce ne beviamo almeno tre!

Compare Price Phentermine Online tucci 15

E andiamo a dormire stanchi ma appagati.

Prescription Phentermine Online Il giorno successivo è quello dedicato al concorso. E noi siamo lì in veste di giudici per assegnare il premio al miglior solista. Ogni musicista suonerà uno standard, estratto a sorte fra tre brani.
Ci mettiamo comodi. Sembriamo i giudici di uno di quei talent show che danno in TV!
L’atmosfera è molto seria e il livello dei musicisti è davvero buono. In precedenza ci avevano spiegato in maniera dettagliata il meccanismo di voto e quali fossero i parametri in base ai quali avremmo dovuto valutare i partecipanti. Quindi, armati di carta e penna, procediamo con le votazioni e, all’unanimità, decidiamo di dare il primo premio a un giovane pianista di soli sedici anni.

tucci 11

tucci 12

http://triadventure.co.uk/2012/12/zest-girls-flying-the-flag-for-females-in-adventure-racing-with-tri-adventure/ tucci 19

Intanto fuori dall’auditorium e in tutto il college si tengono concerti di musica jazz in ogni angolo, eseguiti da grandi orchestre, big band, trii, quartetti etc., di vari livelli e stili di jazz, in un’atmosfera festosa e non competitiva. Rimaniamo lì, immersi nella musica e nel caldo fino a tarda sera, incontrando e chiacchierando con tante persone, facendo foto e ascoltando buona musica.

Buy Phentermine Online Using Paypal tucci 20

Domenica 28 gennaio ognuno di noi (io, Filippini e Bulgarelli) tiene una masterclass dedicata al proprio strumento nel grande auditorium del college. La lezione è aperta a tutti gli allievi e insegnanti, e i presenti sono davvero numerosi e attenti. Ognuno di noi ha con sé tutta la strumentazione necessaria, il personale tecnico e un traduttore che traduce dall’inglese al thailandese. Questo mi fa riflettere sul fatto che in ogni conservatorio, scuola o college del mondo la lingua inglese dovrebbe essere insegnata obbligatoriamente, soprattutto in Italia, che invece trovo molto indietro rispetto agli altri paesi europei.

Verso sera ci accompagnano di nuovo in aeroporto per il rientro in Italia.

I viaggi ti lasciano sempre qualcosa di buono. Visitare altri luoghi e paesi, scoprire culture differenti, assaggiare cibi diversi, ma saprattutto conoscere nuovi mondi attraverso la musica, diventa un enorme arricchimento, per chi, come me, fa musica per professione.

tucci 1

Ringrazio Claudio Filippini che mi ha coinvolto in questa bellissima esperienza. Insieme a Luca Bulgarelli sono stati compagni di viaggio insostituibili.