Ultime News
Jazzit Fest #7

Candidature aperte dal 1 dicembre 2018 al 28 febbraio 2019

* Saranno considerate valide soltanto le richieste di chi parteciperà a tutti e tre i giorni dell’evento. Il Jazzit Fest metterà a disposizione il servizio di ospitalità (vitto e alloggio), nonché sala prove, palchi, studi di registrazione, sala stampa, aula didattica e sala conferenze, così da permettere ciascun tipo di attività creativa e artistica.

NOME E COGNOME / NOME DELLA FORMAZIONE*

LINEUP*

EMAIL*

NUMERO DI TELEFONO*

PRESENTAZIONE DELLA CANDIDATURA*

MOTIVAZIONE PARTECIPATIVA*

LINK VIDEO*


 

Carica PDF(Carica qui la tua biografia in formato PDF) 

 

Condizioni e Autorizzazioni*

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del d.lgs. 196 del 30 giugno 2003
 

DA SAPERE SUL JAZZIT FEST

IO COLLETTIVO

Il Jazzit Fest è un evento prodotto dalla piattaforma editoriale Jazzit e nasce come occasione di incontro e confronto tra musicisti jazz, addetti ai lavori, la nostra redazione, i nostri lettori e tutti coloro che amano questa musica; è quindi un momento di aggregazione e di “io collettivo”, necessario per superare la frammentazione della comunità jazzistica nazionale, che spesso non riesce a comunicare e fare rete, così da guardare al futuro con rinnovata fiducia e curiosità.

INCLUSIONE SOCIALE

Il Jazzit Fest è un evento itinerante e viene organizzato in un piccolo comune di una regione d’Italia ogni anno diversa, affinché la nostra redazione e i nostri lettori, nonché i musicisti e gli operatori del settore che partecipano all’evento, possano entrare in contatto con le tante scene jazzistiche nazionali. Grazie alla musica la comunità locale fa inclusione sociale, ospitando artisti, volontari e addetti ai lavori all’interno di abitazioni private, chiostri, palazzi storici, piazze e chiese. Il Jazzit Fest vuole dimostrare che la musica, prima ancora che essere una forma d’arte, possiede un grande valore sociale.

RESIDENZE CREATIVE

Il programma artistico del Jazzit Fest si alimenta esclusivamente di Residenze Creative: ciò significa che non si partecipa per “suonare” ma per condividere un’esperienza con i propri colleghi, per scambiarsi informazioni, conoscenze e capacità; per registrare, produrre, provare, suonare e arrangiare nuova musica; per aggiornarsi sulle nuove forme del music business grazie all’incontro con ospiti italiani e internazionali. Al Jazzit Fest si potranno proporre session discografiche, photo shooting, programmi radiofonici, progetti di comunicazione; si potrà offrire la propria professionalità come fonico, tecnico luci, direttore di palco, fotografo, videomaker, speaker radiofonico, comunicatore social e media; e ancora, si potrà dare la propria disponibilità per dirigere workshop sul music business, seminari, laboratori per l’infanzia, e così via.

CARTA DEI VALORI E BILANCIO SOCIALE

Il Jazzit Fest ha un modello di produzione basato su una Carta dei Valori e su un Bilancio Sociale: zero contributi pubblici, sostenibilità ambientale, direzione artistica “open source” (o a sorgente aperta), residenza creativa, sharing economy (o economia collaborativa), inclusione sociale con la musica, turismo culturale (viaggiare per conoscere), volontariato attivo, azionariato diffuso, mobilità alternativa, rigenerazione attiva.

FONDO DI SVILUPPO CULTURALE

Il Jazzit Fest si alimenta con fondi privati e attraverso il Fondo di Sviluppo Culturale, una piattaforma di crowdfunding per progetti di utilità sociale e a forte valenza etica e culturale. Ciascuna donazione ricevuta finanzia il Jazzit Fest e l’Archivio della Memoria Civica, un progetto che nasce per documentare saperi, tradizioni e storie attraverso video-interviste realizzate agli stessi abitanti.

OPEN SOURCE

La partecipazione al Jazzit Fest è aperta a tutti, in quanto evento “open source” (a sorgente aperta: non esistono inviti e il cartellone artistico si genera per iniziativa diretta della comunità artistica): basta inviare la propria candidatura. Sarà poi la redazione di Jazzit, affiancata da una commissione di addetti ai lavori, a operare una selezione in base al progetto proposto.