Ultime News

Il pianista Emanuele Sartoris in concerto alla fondazione Liszt a Bologna

Il pianista Emanuele Sartoris in concerto alla fondazione Liszt a Bologna

18 ottobre 2019

di Rosario Moreno

Il concerto di apertura del prossimo 20 ottobre della stagione di musica classica presso la Fondazione Liszt a Bologna da parte di un pianista jazz come Emanuele Sartoris proprio nel giorno dell’anniversario della nascita di Franz Litsz non è un caso, non è una scelta, non è un calcolo, è qualcosa di più… è magia.

Il torinese Emanuele Sartoris, che Carla Moreni, autorevole critico di musica classica de Il Sole 24 Ore, colloca in quella “terza corrente” cara a Gunther Schuller, si confronta, in questa occasione, con l’opera di Franz Listz, proprio il grande compositore che aveva l’abitudine di non considerare mai un’opera definitivamente conclusa, ma di modificarla ogni volta che gli tornava fra le mani, adeguandola alle circostanze esterne o alle nuove concezioni artistiche.

Quale migliore occasione per un pianista jazz con solide radici nella musica classica per realizzare un programma di questo spessore artistico, così importante anche dal punto di vista della sperimentazione e dell’improvvisazione.

Da alcuni anni Emanuele Sartoris si alterna con competenza e preparazione e con crescente successo fra repertori musicali apparentemente distanti fra loro, che con il suo estro creativo riesce a fondere creando nuova musica.

Il concerto-omaggio a Franz Listz è una nuova occasione per esibirsi insieme al Maestro Massimiliano Génot nel loro progetto artistico “CrossOver PianoDuo”, un collaudato duo che vede il giovane pianista Sartoris con il Maestro Génot, che nella sua carriera ha seguito il classico percorso dei musicisti virtuosi: accademie, premi, concorsi, teatri, incisioni, e che, guarda caso, insegna improvvisazione storica e crossover al Conservatorio di Torino.

Uno straordinario duo in cui l’interpretazione di un pianista si trasforma in contemporanea in improvvisazione dell’altro, e viceversa, creando insieme un gioco di grande abilità esecutiva e profondità musicale.