Bando MIDJ
Intervista a Cristiano Arcelli

Bando MIDJ</br>Intervista a Cristiano Arcelli

27 settembre 2017

Cristiano Arcelli è il vincitore del bando indetto da MIDJ-Associazione Musicisti Italiani di Jazz; è stao artista in residenza presso la Casa del Jazz di Roma dal 20 al 23 settembre 2017 e ha condiviso questa residenza con il francese Fidel Fourneyron, uno dei più talentuosi trombonisti europei. L’abbiamo intervistato.

Di Eugenio Mirti

Cosa significa per te aver vinto questo premio?
È una cosa bella e importante, mi ha dato la possibilità di lavorare in un modo nuovo alla mia musica e avere il tempo, cosa molto rara e preziosa, di provare per alcuni giorni in uno spazio molto bello (la Casa del Jazz) con un gruppo di musicisti di grande talento e molto disponibili; in questo Midj e Una Striscia di Terra Feconda sono stati fondamentali nella creazione e nella realizzazione del progetto.

Come hai organizzato la tua residenza artistica?
Con Fidel Fourneyron abbiamo deciso di lavorare in un ambito preciso, quello degli standard, le canzoni del jazz, ognuno di noi ha interpretato la cosa con la propria sensibilità, l’istanza primaria era quella di scrivere dei contraffatti usando degli elementi forti delle composizioni di partenza per poi rimescolare le carte, questo per ottenere della musica nuova ma in un certo senso ancorata alla grande tradizione del jazz.
La condivisione e la percezione del materiale è stata da subito compresa da tutti i musicisti coinvolti nel progetto che a loro volta sono stati portatori d’acqua e fertili nel proporre nuove soluzioni.

Come hai scelto gli elementi dell’ensemble?
Li ho scelti insieme a Fidel, ci sembravano le persone più adatte alla realizzazione delle idee che avevamo in mente. Fidel è uno dei grandi talenti della nuova scena jazz francese, Francesco Diodati, Matteo Bortone e Bernardo Guerra oltre ad essere grandi musicisti, dotatati di talento e carisma, sono anche dei miei buoni amici il tutto è servito al lavorare in armonia e relax.

Quali sono i tuoi prossimi progetti?
Da ottobre sarò in giro con il mio gruppo: Almost Romantic, con Bernardo, Simone Graziano e Stefano Senni, per continuare a presentare il cd che abbiamo registrato per l’etichetta di Roberto Lioli, Encore jazz.
Uscirà il nuovo cd del gruppo di Cristina Zavalloni con il quartetto Special Dish in un progetto dedicato alla luna sempre per Encore Jazz.
Continuerò a suonare con la Jazz In’It orchestra, con il sestetto di Giulio Stermieri, con Greta Panettieri e mi dedicherò alla scrittura per dei nuovi progetti nei quali figurerò come arrangiatore e compositore.
Con FARE (il progetto della residenza), visto il successo del concerto a casa del jazz vorrei  suonare il prima possibile, dobbiamo anche ascoltare la registrazione del live, chissà forse ne potrebbe uscire un CD.

img

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *